Home Calciomercato Milan Di Marzio: “Milan-Ibrahimovic, distanza sull’ingaggio. Sondato anche Giroud”

Di Marzio: “Milan-Ibrahimovic, distanza sull’ingaggio. Sondato anche Giroud”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:08

Gianluca Di Marzio ha parlato della trattativa avviata dal Milan per Zlatan Ibrahimovic. Ieri incontro con Mino Raiola. Gli ultimi aggiornamenti da Sky Sport 24.

ibrahimovic stipendio
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Ieri il Milan ha incontrato Mino Raiola e si è discusso di Zlatan Ibrahimovic. Un primo approccio del club rossonero con l’agente dello svedese, con il quale si è parlato anche di cifre.

La richiesta contrattuale pare sia di 10 milioni di euro per un contratto da 18 mesi, ovvero fino al giugno 2021. Intanto da Sky Sport 24 l’esperto di calciomercato, Gianluca Di Marzio, ha fatto il punto della situazione: “Ci sono stati nuovi contatti, in cui il Milan ha formalizzato la proposta di cui ha discusso ieri con Raiola. I rossoneri sono usciti allo scoperto e questa è già una notizia. Le volontà delle parti penso ci siano, devono coincidere gli aspetti economici e non è un dettaglio di poco conto”.

Milan senza Calhanoglu: prime prove per Pioli

Calciomercato Milan | Di Marzio: “Contratto da 18 mesi per Ibrahimovic fattibile”

“Il Milan è disposto a fargli il contratto di un anno e mezzo. La distanza tra le richieste e la proposta iniziale c’è ed è importante. Se poi ci sarà la volontà di venirsi incontro, nel prossimo appuntamento si capirà qualcosa di più – riferisce Di Marzio -. Dipenderà da Ibra e da cosa vorrà fare lui, decidendo anche in base alle priorità: se è più una questione di soldi, di nazione, di città, di squadra, di progetto”. 

Ma il Milan non è l’unico club che vuole Ibra: “Su Zlatan c’è anche il Bologna. Poi c’è un interesse del Napoli che non si è ancora formalizzato per il momento, ma è un pensiero del presidente, già manifestato a Raiola”.

Su Mino Raiola e sulla reale fattibilità dell’operazione: “L’agente ora è all’estero, tornerà in Italia tra mercoledì e giovedi e settimana prossima, lì si capirà la reale fattibilità di questa operazione. Il Milan lo vorrebbe subito ad allenarsi a dicembre, se Ibra accettasse la proposta. L’operazione resta complicata, dalle parti filtra questo”.

L’alternativa a Ibrahimovic è Olivier Giroud, attaccante del Chelsea già nel mirino dell’Inter: “Il Milan una telefonatina agli agenti di Giroud l’ha fatta. Questo dimostra che non è sicuro di prendere Ibra, ma è un segnale che la società voglia cercare di prendere un attaccante esperto”. 

Arsenal, Xhaka: “Non accetto questa situazione. Troviamo una soluzione”