Mertens e Callejon non rinnovano: il Milan ci prova a gennaio

CALCIOMERCATO MILAN CALLEJON MERTENS RINNOVO | Callejon e Mertens, difficile il rinnovo col Napoli. Il Milan ci pensa già per gennaio

callejon mertens milan
José Callejon e Dries Mertens (©Getty Images)

Il Milan è a caccia di rinforzi per il mese di gennaio. C’è la volontà da parte di Elliott di prendere qualche giocatore di esperienza. Zlatan Ibrahimovic è più di un’idea: da più parti arrivano conferme sull’offerta dei rossoneri, ora sta allo svedese decidere. Con lui il Diavolo potrebbe tornare in corsa per la Champions League. Che adesso è soltanto un miraggio. Come ha detto giustamente Giacomo Bonaventura, per arrivare quarti serve soltanto un miracolo. Se Ibra dovesse dire no, il Milan cercherebbe comunque un attaccante di esperienza: visto il momento negativo di Krzysztof Piatek, a questo punto il centravanti diventa una priorità. Si guarda anche al centrocampo ovviamente, altro reparto che ha bisogno di piedi buoni e teste pensanti.

Per quanto riguarda l’attacco, il Napoli potrebbe regalare due ottime occasioni. La Gazzetta dello Sport di oggi infatti parla di rinnovi difficili per Dries Mertens e José Maria Callejon, entrambi in scadenza a giugno 2020. Stando alla rosea, non è da escludere un loro addio già nella sessione di gennaio. Gli ultimi fatti accaduti in casa Napoli, con la questione dell’ammutinamento, avrebbero convinto Aurelio De Laurentiis a dare il via ad una rivoluzione della rosa. Mertens e Callejon, a 32 anni, potrebbero non far più parte del progetto azzurro. Invece, sarebbero due ottime pedine per un Milan a caccia di rinforzi di un certo tipo. I due garantiscono esperienza e qualità, come hanno dimostrato in questi sette anni in Italia.

Milan, Elliott pensa a una rivoluzione? Spunta l’idea Rangnick

Calciomercato Milan, anche Insigne sul taccuino

Mertens e Callejon hanno un grande rapporto con le tifoseria. Sono stati due giocatori molto importanti per la crescita del club azzurro. Che, negli ultimi anni, è stato costantemente nei primissimi posti della classifica. Nella stagione 2017-2018 ha addirittura tenuto testa alla Juventus fino alle ultime giornate di campionato, per poi crollare in aprile. Poi l’addio di Maurizio Sarri e l’arrivo di Carlo Ancelotti, che invece non è mai riuscito ad entrare nel cuore dei tifosi azzurri. Dopo la stagione scorsa abbastanza anonima, quest’anno è iniziato malissimo. Risultati pessimi (il Napoli è fuori dalla zona Europa) e un comportamento dei giocatori tutt’altro che professionale. Uno dei “ribelli” principali è Lorenzo Insigne, quello che ha subito la multa più alta da parte della società.

Ecco, se Mertens e Callejon hanno sempre avuto un ottimo rapporto con la tifoseria, col numero 24 è odi et amo. Anzi, dopo la questione del ritiro e del mancato volo a Liverpool con la squadra (è infortunato), pare che qualcosa si sia definitivamente rotto. E chissà se il giocatore non possa decidere di andar via la prossima estate. Da qualche mese il suo agente è Mino Raiola, uno che tende a spostare volentieri i suoi calciatori; un ulteriore segnale che forse Insigne ha voglia di una nuova avventura. E se ci provasse il Milan? L’ostacolo è sempre l’aspetto economico perché De Laurentiis lo valuta tantissimo. Attenzione però ad eventuali sviluppi da qui ai prossimi mesi.

Milan, due big spagnole puntano Romagnoli: il retroscena