Home Calciomercato Milan Milan, senti Rakitic: “Non capisco, voglio giocare”

Milan, senti Rakitic: “Non capisco, voglio giocare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:40

Calciomercato Milan | Il centrocampista torna a parlare del suo futuro

rakitic barcellona
Ivan Rakitic (©Getty Images)

Ivan Rakitic è uno dei calciatori che infiammerà il calciomercato di gennaio. Il centrocampista croato non è più un punto fermo del Barcellona di Valverde e l’idea di vederlo altrove già nei prossimi mesi si sta facendo sempre più concreta. Molte squadre fiutano l’affare: il classe 1988 ha una valutazione di circa 30 milioni di euro.

In Italia anche il Milan sta pensando al giocatore ma strapparlo alla concorrenza non sarà per nulla facile. Piace parecchio anche a Juventus e Inter, che potrebbero mettere sul tavolo delle pedine che piacciono al Barcellona. Difficile, invece, vedere il campione croato ancora in Liga: su di lui si è fatto sotto l’Atletico Madrid di Simeone ma i blaugrana – come riportano in Spagna – non sembrano intenzionati di rafforzare una diretta concorrente come i Colchoneros.

IL TELEGRAPH ANNUNCIA: “IBRAHIMOVIC TORNA AL MILAN”

Calciomercato Milan, le parole di Rakitic

Il Milan, invece, potrebbe giocarsi la ‘carta’ Boban per convincere il connazionale Rakitic. Il croato nel frattempo non esclude un suo addio al Barcellona: “Non capisco la situazione perché voglio giocare – riporta SkySports.comSe posso giocare non c’è posto migliore del Barcellona“.

La sua preferenza ricadrebbe dunque nei blaugrana ma Valverde, in questa prima parte di stagione, ha dimostrato di voler puntare su altri calciatori. Potrebbe dunque esserci veramente la Serie A nel futuro di Rakitic.

Se il centrocampista è il sogno per la mediana, c’è un altro croato che potrebbe fare le valigie. Ante Rebic, accolto in estate come un grande colpo di mercato, ha deluso le attese e dopo l’ennesima prova deludente, contro il Napoli, il Milan sembra averlo bocciato definitivamente. Facile immaginare che per l’ex Eintracht, arrivato in prestito nell’operazione che ha portato Andre Silva in Germania, ci sia un addio già a gennaio.

KESSIE, OCCASIONE SPRECATA: FUTURO DECISO