Da Donadoni a Caldara: gli affari sull’asse Atalanta-Milan

Calciomercato Milan | Tutti gli affari tra l’Atalanta ed i rossoneri degli ultimi anni. C’è un filo che lega i due club lombardi da tempo.

Mattia Caldara
Mattia Caldara (foto AC Milan)

Atalanta e Milan si affronteranno domenica, nel lunch-match della 16.a giornata. Sarà un duello tutto da vivere, come spesso accaduto in passato.

Le due società non sono rivali soltanto sul campo, ma hanno stretto rapporti nel recente passato anche per le numerose trattative di mercato completate.

Tanti infatti i dialoghi, gli affari ed i rumors scatenatisi sull’autostrada A4, proprio quella che collega direttamente la città di Bergamo con il comune di Milano. E c’è chi scommette che in futuro si svilupperanno altre situazioni di mercato.

Da Bergamo a Milano: la scalata dell’umile Bonaventura

Affari Atalanta-Milan: Donadoni primo colpaccio rossonero

Roberto Donadoni
Roberto Donadoni (©Getty Images)

Oggi l’edizione di Tuttosport ha ricordato anagraficamente tutti i colpi su quest’asse. A partire dai primi vagiti di collaborazione tra Atalanta e Milan.

Il primo nome forte fu quello di Roberto Donadoni. Talento assoluto cresciuto dalle parti di Bergamo. Fu il Milan di Silvio Berlusconi, quello che poi avrebbe conquistato il mondo calcistico, ad ingaggiarlo e portarlo in un club forte e prestigioso.

Donadoni dunque pioniere di tale collaborazione di mercato. Continuata negli anni ’90 e 2000 con Domenico Morfeo, altro genietto di origine atalantina poi passato al Milan, o l’allora giovane Massimo Donati. Il centrocampista doveva essere il fiore all’occhiello del Milan di Fatih Terim, ma non riuscì a ripetere l’exploit dell’Atalanta.

Da Bonaventura a Caldara: gli ultimi affari

bonaventura gol milan napoli
Giacomo Bonaventura (©Getty Images)

Di recente, con la società orobica guidata da Andrea Percassi, gli affari si sono intensificati. Nel 2014 Giacomo Bonaventura è stato il colpaccio del Milan di fine mercato, per 7 milioni di euro. Rivelatosi poi un calciatore utile e valido per le stagioni a venire.

La proprietà rossonera di Yonghong Li ha provato a saccheggiare Bergamo nell’estate 2017: presi Franck Kessie e Andrea Conti per una cifra totale che sfiorava i 50 milioni di euro.

L’ultimo acquisto del Milan invece è Mattia Caldara, stopper che in realtà non ha avuto fortuna per i tanti problemi fisici.

Possibile che in futuro però le cose cambino: l’Atalanta, in crescita dal punto di vista tecnico e finanziario, potrebbe attingere ai talenti di casa Milan. Cambia la geografia del calcio che conta, così come la gestione della stanza dei bottoni.

Sky – Milan pronto a chiudere per Omeragic: i dettagli