Milan, frenata per Todibo. Idea Fofana in alternativa 

Milan, è caccia anche a un difensore. Preso Zlatan Ibrahimovic, ora serve un profilo che sostituisca l’infortunato Léo Duarte e che magari prenda il posto di Mateo Musacchio. 

Wesley Fofana
Wesley Fofana (©Getty Images)

Fatta per Zlatan Ibrahimovic, ora tocca a Jean-Clair Todibo. Ma ci sono alcuni intoppi da superare dopo l’ottimismo iniziale. Come infatti rivela il Corriere dello Sport oggi in edicola, tra Milan e Barcellona manca l’intesa sulla valutazione del giocatore e, parzialmente, anche sulla formula.

Per il Diavolo, infatti, il prezzo del difensore è di 15 milioni di euro, mentre il club blaugrana insiste per i 25. Inoltre gli spagnoli escludono il prestito con semplice diritto di riscatto, optando per l’obbligo, e pretendono l’aggiunta di una clausola per il riacquisto del giocatore. Una soluzione, quest’ultima, che non aggrada la società.

Milan, idea Wesley Fofana per la difesa

Ma ora è fondamentale anche che il diretto interessato ribadisca il suo sì al Diavolo, visto che adesso anche il Bayer Leverkusen è subentrato nella corsa e lo sta corteggiando intensamente. In caso di intesa col calciatore, infatti, la dirigenza rossonera potrebbe poi forzare la trattativa con i catalani. In alternativa – riferisce parallelamente Tuttosport il quale anche conferma queste difficoltà – c’è Wesley Fofana, classe 2000 del Saint Etienne.

In ogni caso sarà proprio un difensore il prossimo obiettivo rossonero dopo aver trovato il centravanti. L’infortunio di Léo Duarte ha infatti costretto la società a intervenire anche in tal senso, considerando i soli Alessio Romagnoli e Mateo Musacchio a disposizione oltre a un Mattia Caldara da valutare e il giovane Matteo Gabbia.

Nel frattempo è stato quasi definitivamente depennato dalla lista Merih Demiral. Non per scelta tecnica, piuttosto per la ferrea volontà della Juventus di non privarsi del giocatore. Se non per un’offerta che vada ben oltre i 18 milioni di euro investiti in estate dalla Vecchia Signora.

Modulo e interpreti: come cambierà il Milan con Ibrahimovic