Home Milan News Gianluigi Donnarumma, i tempi di recupero. Tocca ad Antonio

Gianluigi Donnarumma, i tempi di recupero. Tocca ad Antonio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:30

Milan-Perugia, Gianluigi Donnarumma alza bandiera bianca: con Pepe Reina già lontano e Asmir Begovic ancora non pronto, toccherà ad Antonio domani a San Siro. L’ultima volta due anni fa.

Gianluigi Donnarumma e Antonio Donnarumma (©Getty Images)

Milan-Spal, toccherà ad Antonio Donnumma domani allo stadio San Siro. Gianluigi Donnarumma dà forfait, Pepe Reina è già lontano ed ecco che tocca all’altro portiere di Castellammare.

Due anni dopo, arriva quindi una nuova chance per il fratello maggiore di Gigio. L’ultima volta fu sempre Coppa Italia, con Donnarumma senior che entrò in campo dopo un problema all’inguine del fratello e un fastidio muscolare di Marco Storari durante il riscaldamento.

Fu improvvisamente derby in quell’occasione, così come domani sarà a sorpresa in campo davanti a 30 mila spettatori. Il baby Donnarumma si è infatti fermato come si legge anche dal sito ufficiale: “Non ha preso parte alla seduta odierna a causa di una contrattura del muscolo retto femorale della coscia sinistra con edema rilevato all’esame di risonanza magnetica. L’evoluzione clinica del portiere verrà monitorata nei prossimi giorni”.

Tradotto significa che non giocherà domani e probabilmente neppure domenica. E senza Reina e con Asmir Begovic nemmeno a Milanello per l’allenamento, ecco che tutto diventa un assist per il fratello più grande dei Donnarumma. Coincidenze fortunate, perché il 27 dicembre del 2017 pure fu in campo inaspettatamente e alla fine divenne anche protagonista nel match contro l’Inter.

Grazie alle sue parate, infatti, e al gol di Patrick Cutrone, il Diavolo raggiunse la semifinale con la Lazio. «Questo è il mese più bello della mia vita», ammise il terzo portiere rivelando che stava per diventare padre. Domani una nuova grande occasione, con la Coppa Italia che ora diventa un obiettivo importante per la società rossonera. Tant’è che Stefano Pioli depenna subito ogni possibilità di turnover, e dal primo minuto ci sarà puntuale anche Zlatan Ibrahimovic.

Milan, Begovic si presenta: “Non vedo l’ora di iniziare”