Paquetá-Milan, finito l’idillio: cercasi offerte

Lucas Paquetá sempre più fuori dai piani rossoneri: il centrocampista ex Flamengo potrebbe partire a breve in caso di offerte decenti.

Lucas Paquetà Milan SPAL
Lucas Paquetà (©Getty Images)

27 presenze, una sola rete ma anche tanta panchina e troppe prestazioni sotto tono. Lo score rossonero di Lucas Paquetá non è certo indimenticabile.

Il Milan un anno fa aveva puntato ciecamente sul suo talento. Non a caso Leonardo, allora d.t. dei rossoneri, si era mosso in prima persona con il Flamengo per concludere l’operazione già in autunno, acquistando Paquetá per 35 milioni di euro.

Strappato alla concorrenza di PSG e Manchester United, Paquetá sembrava poter essere la nuova stella del Milan presente e futuro. Impatto eccellente con il calcio italiano, fisicità da vendere e tecnica di base apprezzabile. Peccato che dopo i primi mesi positivi il suo rendimento sia calato.

Papà Caldara: “Al Milan nessuna possibilità di giocare”

Paquetá già ai titoli di coda: ma il PSG si tira indietro

Come sottolineato dalla Gazzetta dello Sport il Milan avrebbe già preso una decisione riguardo al destino di Paquetá. Il club di via Aldo Rossi sarebbe pronto a metterlo sul mercato e cederlo al miglior offerente.

Con Marco Giampaolo doveva essere il trequartista di riferimento, invece è finito ad essere considerato come mera alternativa. Sotto la guida di Stefano Pioli ha avuto ancor meno spazio e fiducia: poco attivo nel 4-3-3 iniziale, di difficile collocazione nell’attuale passaggio al 4-4-2.

Il Milan può cedere Paquetá durante la sessione di gennaio. Ormai non vi sono dubbi. Si aspettano soltanto offerte concrete, con i rossoneri che sperano di ottenere almeno 38-40 milioni di euro dall’eventuale cessione del talento carioca.

Difficile spiegare come un calciatore di prospettiva e di grande tecnica come Paquetá sia rimasto ai margini del Milan attuale. Sarà comunque complesso trovare un acquirente ideale, visto che anche il PSG di Leonardo, inizialmente interessato, ad oggi sembra aver fatto un passo indietro.

Milan-Udinese, Donnarumma o Begovic? Le ultime