Suso, distanza minima tra Milan e Siviglia: le cifre 

Milan, l’addio di Suso è a un passo: il Siviglia è pronto ad accoglierla e la distanza tra domanda e offerta ora sembrerebbe davvero minima. Ecco la situazione. 

Stefano Pioli Jesus Suso
Stefano Pioli e Jesus Suso (©Getty Images)

Milan, Suso e il Siviglia: ancora non c’è la fumata bianca definitiva. Il club rossonero vuole venderlo, il calciatore vuole andare e gli andalusi sono pronti ad accoglierlo. Tutti d’accordo da questo punto di vista, ma manca ancora l’intesa economica in questo triangolo di mercato.

Come infatti riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, il club spagnolo al momento è fermo a 18 milioni di euro rispetto a una richiesta che va dai 18 ai 25. Manca ancora uno step minimo, dunque, per poter raggiungere l’intesa definitiva.

Milan, addio Suso: Siviglia vicino

Il Diavolo, probabilmente, vorrà monetizzare quanto il più possibile in questa cessione. E dunque centrare almeno i 20 milioni per salutare definitiva il giocatore. La situazione è così in stand-by ma anche in continuo aggiornamento. E un’intesa – assicura la GdS – alla fine verrà trovata.

L’avventura è ormai ai titoli di coda. Iniziata nel lontano 2015 quando il giocatore approdò in rossonero a gennaio dal Liverpool, il 26enne è pronto a salutare dopo aver chiesto espressamente la cessione. A spingerlo verso questa soluzione, oltre alla furiosa contestazione della tifoseria nei suoi riguardi, è stato il nuovo 4-4-2 che l’ha completamente accantonato. Tanto che nemmeno in Milan-Torino di stasera sarà in campo.

Il giocatore così non è più nei progetti milanisti, e la sua cessione sarà vitale per le casse di Elliott Management Corporation. Arrivato infatti a parametro zero tre anni e mezzo fa, la sua entrata sarò una piena e totale plusvalenza per le casse milaniste. Utile per dare una boccata d’ossigeno a un bilancio sempre in affanno ma anche, volendo, per un ultimissimo rinforzo dal mercato.

Milan-Florentino, il club tenta un ‘Leão-bis’: le condizioni