Home Milan News Milan, Laxalt-bis. É il vice Theo ma non solo

Milan, Laxalt-bis. É il vice Theo ma non solo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:06

Il Milan riprende in extremis Diego Laxalt. Il terzino uruguayano torna anzitempo dal prestito al Torino per una seconda occasione.

Diego Laxalt
Diego Laxalt (©Getty Images)

Non solo Zlatan Ibrahimovic. Il calciomercato invernale del Milan si è arricchito anche di un altro ritorno, certamente meno clamoroso e entusiastico di quello dello svedese.

Diego Laxalt, esterno mancino classe ’93, è rientrato alla base dopo solo 6 mesi dal suo trasferimento in prestito al Torino. Un’esigenza per il Milan, che ha visto sfumare i possibili acquisti di Robinson e Vina in extremis per rinforzare la corsia sinistra.

Per Laxalt sarà una sorta di seconda occasione in maglia rossonera. Il laterale ex Genoa nella sua prima esperienza al Milan (stagione 2018-2019) si è notato poco e neanche in maniera così positiva.

Venti presenze in campionato più altre nove nelle coppe, nessun gol e solo qualche prestazione oltre la sufficienza. Come se Laxalt avesse sofferto il salto di qualità, da un club meno ambizioso come il Genoa ad uno ben più prestigioso come il Milan.

Oggi Laxalt torna a disposizione di Stefano Pioli quasi in sordina, ma con un’ambizione particolare: rendersi utile alla causa rossonera. Il suo ruolo di base è quello di vice-Theo Hernandez, prima alternativa al terzino titolare del Milan. Ma non solo.

Laxalt è calciatore duttile, che in carriera ha giocato anche da esterno offensivo e da mezzala. Ecco dunque che per Pioli può tornare utile come laterale sinistro di centrocampo, un’alternativa a Calhanoglu o Bonaventura nel suo 4-4-2 ormai consolidato. La speranza del Milan è che il 26enne sia motivato e che non si auto consideri solo una scelta di ripiego.

Milan, retroscena: mega offerta di Daniel Friedkin ad Elliott