Home Milan News Castillejo si è preso il Milan: cinque mesi per non mollarlo più

Castillejo si è preso il Milan: cinque mesi per non mollarlo più

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:28

Castillejo si è tenuto stretto il Milan. Diversi club avrebbero voluto riportarlo in Liga ma la voglia dell’ex Villarreal è quella di imporsi in rossonero.

Samu Castillejo Milan
Samu Castillejo (©Getty Images)

Alla fine ha avuto ragione lui, Samu Castillejo è riuscito a prendersi il Milan. L’esterno spagnolo è diventato titolare con il passaggio al 4-4-2 dopo una stagione e mezza passata in panchina. In ogni sessione di calciomercato, l’ex Villarreal ha avuto la possibilità di lasciare il club rossonero. Dalla Spagna le occasioni non sono mancate ma il classe 1995 non ci ha mai pensato un attimo: la voglia di imporsi era così tanta da resistere ad ogni offerta.

Oggi per Castillejo le prospettive sono cambiate: è diventato un punto fermo dell’undici di Stefano Pioli e l’addio di Suso, volato in Spagna, gli fa dormire sonni tranquilli. Al momento è difficile immaginare che il nuovo arrivato Saelemaekers riesca a soffiargli il posto ma da qui alla fine del campionato, l’ex Villarreal non potrà cullarsi sugli allori, anzi saranno i mesi più importanti della sua vita calcistica.

LEGGI ANCHE: PRIMO GOL DI PIATEK CON L’HERTHA BERLINO, IL VIDEO

L’obiettivo di Castillejo

Zlatan Ibrahimovic e Samuel Castillejo (©Getty Images)

L’obiettivo è convincere totalmente il Milan e soprattutto quel Paolo Maldini, che l’estate scorsa aveva deciso di scommettere su di lui. L’occasione ora è di quelle ghiotte da prendere al volo ma serve una crescita anche dei numeri, che al momento non sono certamente soddisfacenti.

Castillejo si è preso il Milan nel match contro il Cagliari, giocando 90 minuti e fornendo l’assist per il gol di Niang. Poi sono arrivati la rete contro la Spal e il passaggio vincente per Calhanoglu, contro il Torino, entrambi in Coppa Italia. L’obiettivo è quello di crescere e diventare più decisivo sotto porta. Contro l’Inter sarà ancora una volta titolare: lo spagnolo dovrà continuare a dare tutto, come fatto in queste ultime partite, ma un gol potrebbe davvero cambiargli la vita. A fine maggio, poi, si tireranno le somme e si vedrà se Castillejo avrà raggiunto il suo obiettivo.

LEGGI ANCHE:BONAVENTURA, ANCORA NIENTE RINNOVO: I POSSIBILI SCENARI