Home Milan News Suso: “Al Milan cinque anni difficili. Voglio restare a Siviglia”

Suso: “Al Milan cinque anni difficili. Voglio restare a Siviglia”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:08

Intervista in Spagna per l’ex milanista Jesus Suso, che ha espresso il desiderio di restare a Siviglia dopo la fine del suo prestito.

suso siviglia
Fonte sito ufficiale del Siviglia

Il suo trasferimento a Siviglia è stato come un sospiro di sollievo per tutti. Per Jesus Suso, per l’ambiente Milan e per il club iberico che lo ha cercato con forza a gennaio.

Suso infatti aveva ormai chiuso con il Milan. Molti tifosi lo consideravano ormai un elemento poco affidabile, così come il progetto tecnico di Stefano Pioli lo ha in qualche modo visto tagliato fuori.

Oggi il talento spagnolo di Cadice ha parlato a Diario Sevilla dei suoi primi mesi nella sua nuova squadra, ma soprattutto del passato in maglia rossonera, tra il 2015 e lo scorso gennaio 2020.

LEGGI ANCHE: COMMISSO CONTRO GLI ARBITRI ITALIANI

Suso non dimentica il Milan: “Cinque anni importanti ma difficili”

Suso ha le idee chiare. Non scorda il Milan, ma la sua volontà è quella di restare a lungo in Andalusia: “Voglio restare al Siviglia. Ho firmato un contratto di un anno e mezzo e vorrei rimanere anche oltre. Molto dipenderà dai due club ma anche dalle mie prestazioni. Non credo ci saranno problemi comunque”.

Il suo passato rossonero è ancora un ricordo fresco: “Al Milan sono stati cinque anni importanti, ma difficili. Non è semplice capirlo se non ci sei dentro. Sono cambiate società, allenatori, compagni, a tratti è stata dura. Ma sono sempre stato considerato un elemento importante. Sono cresciuto in Italia. Quest’anno, quando il Milan ha vinto anche senza di me, ho capito di non essere più utile alla causa”.

Suso ha assistito anche al derby di domenica scorsa, perso per 4-2: “Auguro al Milan e al suo allenatore il meglio. Ho visto il derby di domenica, i rossoneri hanno giocato bene. Peccato però che dal 2-0 sono passati al 2-4 finale. Con Pioli mai avuti problemi, è un allenatore serio e professionale”.

LEGGI ANCHE: ALLEGRI VERSO LA PREMIER LEAGUE