Milan-Boban, divorzio ufficiale. Ora comanda Gazidis

Ieri è giunta la notizia ufficiale del divorzio da Zvonimir Boban, licenziato dal club. Ivan Gazidis ha oramai sempre più potere.

Boban Gazidis
Zvonimir Boban e Ivan Gazidis (foto acmilan.com)

Ieri è arrivata l’ufficialità. Non sorprendente, visto che in settimana non si era parlato d’altro in casa Milan.

Zvonimir Boban non è più un dirigente rossonero. Il divorzio si è consumato ieri con la nota ufficiale pubblicata sul sito web del Milan, che ha confermato la fine del rapporto tra il croato e la società di via Aldo Rossi.

Una decisione dettata in particolare dalla volontà di Ivan Gazidis. Come riporta oggi la Gazzetta dello Sport, l’amministratore delegato sudafricano non ha mai avuto rapporti positivi e brillanti con Boban. Inevitabile dunque che i due prendessero strade diverse.

LEGGI ANCHE -> CORONAVIRUS, CHIUSA LA LOMBARDIA

Gazidis ora avrà più poteri decisionali, sarà molto più al centro del progetto Milan anche grazie all’appoggio incondizionato della proprietà Elliott Management.

Il prossimo passo sarà cercare un dialogo con Paolo Maldini, altra anima storica della dirigenza Milan. L’ex capitano non è convinto di restare nel club dopo la vicenda Boban, ma non è da escludere che Gazidis lo convinca a restare e sposare il suo progetto, basato su un Milan giovane e su una forzata austerity finanziaria.

Contatti prossimi anche con Ricky Massara, l’attuale D.S. del Milan, anche lui considerato personaggio a rischio. Il tutto con Ralf Rangnick sempre sullo sfondo: nonostante le smentite di Gazidis nel dialogo con la squadra di ieri, il tedesco resta un nome caldo per la prossima stagione, sia come tecnico che come dirigente operativo.

LEGGI ANCHE -> MILAN-GENOA, LE PROBABILI FORMAZIONI