Spadafora: “Partite in chiaro? E’ possibile. Aspettiamo la Lega”

Le parole del Ministro dello Sport Spadafora riguardo alla possibilità di una trasmissione per tutti delle prossime gare di Serie A.

Vincenzo Spadafora
Vincenzo Spadafora (foto twitter)

Torna di moda, dopo gli ultimi provvedimenti per l’emergenza Coronavirus, l’ipotesi di una Serie A in chiaro.

Un’idea nata già nei giorni scorsi, quella di trasmettere le partite del campionato italiano in diretta televisiva senza doversi avvalere degli abbonamenti delle pay-tv.

LEGGI ANCHE -> BOBAN RISPONDE DOPO IL LICENZIAMENTO

Ne ha parlato sul proprio profilo Facebook il Ministro dello sport Vincenzo Spadafora. Il politico vorrebbe agevolare i tifosi, costretti a non recarsi allo stadio dopo le recenti disposizioni di prevenzione al contagio, con una maggiore fruibilità degli eventi.

Queste le sue parole: “C’è una nuova possibilità per le partite in chiaro. Oggi ho avuto vari contatti telefonici con i vertici del Calcio e le reti televisive e l’Agcom, perché continuo a pensare che in questo momento sia importante offrire uno svago ai cittadini in casa propria”.

La scelta di trasmettere in chiaro le prossime partite, almeno fino al 3 aprile, era stata approvata da Ministero e FIGC, ma è la Lega Serie A a fare ancora muro: “C’è una soluzione possibile, sulla quale aspettiamo le valutazioni della Lega Serie A. Per questo motivo ho scritto di nuovo al presidente Dal Pino. Attendiamo risposta”.

LEGGI ANCHE -> MILAN-GENOA, PROBABILI FORMAZIONI