Balotelli, frecciata alla Juventus: “Dovevano farla tornare in testa”

Mario Balotelli – attraverso il profilo Instagram di ‘Er Faina’, parla dell’emergenza Coronavirus, soffermandosi sullo stop alla Serie A.

Mario Balotelli Juventus
Mario Balotelli (©Getty Images)

Mario Balotelli, intervenendo sul profilo Instagram di Damiano ‘Er Faina’, ha invitato le persone a non lasciare le proprio abitazioni per via dell’emergenza Coronavirus: “Bisogna stare a casa ragazzi, la gente non capisce la gravità di quello che sta succedendo. A me manca tanto il calcio, a voi mancheranno le vostre passioni ma è bello stare a casa anche. State a casa, non scherziamo, se no esco io a prendervi a sberle”.

L’attaccante del Brescia ha detto la sua anche sul campionato, che sarà fermo almeno fino al 3 aprile prossimo: “Dovevano far ritornare la Juve in testa prima di fermare il campionato. Se riprende? Mi auguro di no, finché c’è anche solo un caso non dovrebbe riprendere nulla. Mi faceva arrabbiare fin dall’inizio che quando dicevo di fermare l’Italia la gente si incazzava. Forse adesso hanno capito. Perdere per perdere ora, andava chiuso tutto subito, forse ne saremmo stati già fuori. La data di ripresa è approssimativa. Se in Svizzera ad esempio dicono ‘non uscite di casa’, la gente non esce, in Italia non è così. Ma che sacrificio è stare a casa? Di sto passo arriveremo al 2021 che ce lo abbiamo ancora sto coronavirus. Champions? Dovrebbero fermarla”.

LEGGI ANCHE –> SERIE A, PLAYOFF SCUDETTO: C’E’ ANCHE IL MILAN – FOTO

Scudetto e Salvezza

balotelli ultras verona
Mario Balotelli (©Getty Images)

Balotelli opterebbe per il congelamento della classifica, senza retrocessioni: “Non vince nessuno, non retrocede nessuno, per me sarebbe giusto così. Fai salire due squadre dalla Serie B e l’anno prossimo fai un campionato a 22 squadre. Puoi fare mille robe, ma non le fanno. Secondo me al 3 aprile non si riprende”.

LEGGI ANCHE: RAIOLA OFFRE DONNARUMMA IN SPAGNA