Milan Memories – 24 maggio 1989: gli olandesi distruggono la Steaua. E’ la terza Coppa Campioni

I migliori ricordi del Milan di una volta: in questo caso vogliamo omaggiare la terza Coppa dei Campioni vinta nel 1989.

Milan vs Steaua Bucarest
Gullit in Milan-Steaua (Getty Images)

Il campionato è fermo. Le coppe anche. L’emergenza Coronavirus ha frenato in maniera forzata il calcio giocato.

La redazione di MilanLive.it vuole sfruttare questa pausa imprevista per fare un tuffo nel passato, nella memoria del Milan di un tempo.

Ricordiamo alcune delle partite più belle ed emozionanti della storia rossonera. Si parte dalla finale di Coppa dei Campioni del 1988-89, dominata e stravinta dal Diavolo.

LEGGI ANCHE -> MILAN, SI VALUTA IL RISCATTO DI SAELEMAEKERS

Milan-Steaua Bucarest 4-0: è la terza Coppa Campioni della storia

Il 24 maggio 1989 si gioca la finalissima di Coppa dei Campioni. La sede è il Camp Nou di Barcellona, la sfida tra due squadre agli antipodi ma allo stesso tempo simboli di modernità.

Il Milan di Arrigo Sacchi e degli olandesi affronta la sorprendente Steaua Bucarest di Iordanescu. In semifinale le due contendenti avevano letteralmente strapazzato Real Madrid e Galatasaray, guadagnandosi l’accesso in finale.

Tanti i talenti nella formazione romena: dal portiere Lung a Petrescu, passando per Lacatus, Popescu e ovviamente il grande Gheorghe Hagi.

Ma il Milan di Sacchi è una macchina da guerra: dopo il campionato vinto l’anno prima si appresta a dominare anche in Europa. E quella finale di Barcellona sarà il giusto compendio ad una stagione pazzesca.

LEGGI ANCHE -> CORONAVIRUS, ESERCITO SCHIERATO A MILANO!

Milan, primo tempo memorabile: Gullit e Van Basten scatenati

I rossoneri si schierano con i migliori effettivi. I tre olandesi (Rijkaard, Gullit e Van Basten), la difesa comandata da capitan Baresi, l’estro di Ancelotti in mezzo al campo.

La partenza del Milan è qualcosa di poetico. Il 4-4-2 scelto da Sacchi è compatto, dinamico e fantasioso allo stesso tempo. Lo dimostra il parziale per 3-0 dopo il primo tempo.

Apre le danze Ruud Gullit, che al 18′ ribadisce in rete una corta respinta di Lung. Al 28′ Marco van Basten si avventa di testa su un cross di Tassotti e raddoppia. Al 38′ arriva il tris di Gullit: pezzo di bravura dell’olandese che al volo mette il pallone nell’angolino.

Apoteosi Milan, che trova l’ultimo atto ad inizio ripresa, ancora con Van Basten che brucia in uscita il povero portiere romeno. Un 4-0 storico, impressionante, che regalerà la terza Coppa dei Campioni della storia ai rossoneri, mai così giusta e meritata.

Il tabellino del match:

MILAN: Galli; Tassotti, Costacurta (74′ F.Galli), Baresi, Maldini; Colombo, Ancelotti, Rijkaard, Donadoni; Gullit (60′ Virdis), Van Basten. All: Sacchi.

STEAUA BUCAREST: Lung; Petrescu, Iovan, Bumbescu, Ungureanu; Minea, Stoica, Hagi, Rotariu; Lacatus, Piturca (46′ Balint). All: Iordanescu.

Arbitro: Karl-Heinz Tritschler (Germania).

Marcatori: 18′ e 38′ Gullit, 28′ e 47′ Van Basten.

LEGGI ANCHE -> MILAN, PAZZA IDEA A COSTO ZERO DAL MANCHESTER CITY