Ripresa campionato, la Serie A si divide: scontro tra presidenti

I presidenti di Serie A si scontrano sulla delicata questione della ripresa del campionato. Si sarebbero create ben tre fazioni…

serie a lega
Lega Serie A

C’è grande incertezza sul destino del campionato di Serie A 2019-2020. L’emergenza Coronavirus ha fermato tutto, ma c’è chi vuole riprendere il prima possibile.

Come scrive oggi il Corriere della Sera è scontro tra i presidenti del massimo campionato italiano riguardo al futuro del torneo. Già nei giorni scorsi era andato in scena un batti e ribatti sentito tra Claudio Lotito, patron della Lazio, e Andrea Agnelli, numero uno della Juventus.

Si sarebbero formate ben tre fazioni in A: in primis le squadre che vorrebbero riprendere e portare a termine il campionato (Lazio, Napoli, Roma, Sassuolo, Cagliari). Poi coloro che vorrebbero chiudere anzitempo la stagione, congelando la classifica (Milan, Inter, Sampdoria, Genoa, Brescia). Infine il partito dei moderati, capeggiato dalla Juventus.

LEGGI ANCHE -> UNA NUOVA PRETENDENTE PER BONAVENTURA

Ieri, nella riunione via telematica avvenuta tra i vertici dei club di Serie A, sarebbe andato in scena un altro dibattito. Protagonisti Lotito e Aurelio De Laurentiis da una parte, entrambi vogliosi di ripartire, e Beppe Marotta (dg dell’Inter) dall’altra.

I due presidenti hanno accusato il dirigente interista di voler sospendere definitivamente il campionato per suo tornaconto personale. Marotta contrariato ha risposto per le rime, confermando la volontà di mettere la salute dei calciatori al primo posto.

Insomma scontri a fuoco tra i vari presidenti. Un accordo definitivo sul campionato arriverà nelle prossime settimane. Intanto oggi andrà in scena un’importante riunione tra FIGC e le varie associazioni di arbitri, allenatori e calciatori.

LEGGI ANCHE -> DUE DIFENSORI PER IL NUOVO MILAN