Home Milan News Plizzari e Pobega, il Milan ha il futuro in casa

Plizzari e Pobega, il Milan ha il futuro in casa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:40

Il Milan guarda in casa propria per il futuro a livello tecnico. Due talenti assoluti che stanno facendo bene in prestito altrove.

Plizzari
Alessandro Plizzari (Getty Images)

Il futuro del Milan sarà verde. Nel senso che il prossimo progetto tecnico dovrebbe passare da calciatori sotto i 24-25 anni, almeno secondo le ultime indiscrezioni.

Nelle intenzioni di Ivan Gazidis non nascerà dunque un Milan di campioni, di calciatori d’esperienza e di grandi investimenti. Bensì si guarderà a modelli europei incentrati sui giovani talenti, come Arsenal o Lipsia.

Innesti under-25 ma anche rientri importanti, di prospettiva. In particolare il Milan valuterà la permanenza per la prossima stagione di due talenti cresciuti a Milanello, che stanno dimostrando ottime qualità altrove.

LEGGI ANCHE -> FIFA SOCCER 96, COM’ERA IL MILAN IN QUEL VIDEOGIOCO

Plizzari, l’erede di Donnarumma incensato da Berlusconi

Uno dei maggiori gioielli di casa Milan, attualmente impegnato in prestito, è Alessandro Plizzari. Un portiere di cui si parla un gran bene da tempo.

Basta chiedere a Silvio Berlusconi. L’ex presidente rossonero lo incensava come ‘nuovo Donnarumma‘ già qualche anno fa, quando Plizzari (classe 2000) era ancora soltanto un ragazzo del settore giovanile.

Nonostante i 20 anni appena compiuti, Plizzari si può definire un numero uno già d’esperienza. Ha militato in prestito alla Ternana e ora si sta guadagnando elogi a Livorno. Inoltre ha indossato le maglie di tutte le Nazionali giovanili azzurre.

In caso di addio di Gigio Donnarumma in estate, non è escluso che il Milan possa dare spazio a Plizzari. Longilineo, agile e anche un gran bel para-rigori. Il 2020-21 potrebbe essere l’anno della ribalta.

Pobega, la mezzala scuola Milan che fa già parlare di sé

Tommaso Pobega Pordenone
Tommaso Pobega (©Getty Images)

A Pordenone, sempre in prestito, gioca invece Tommaso Pobega. Classe ’99, protagonista nella squadra rivelazione di mister Tesser, secondo molti già pronto al grande salto.

Friulano di nascita, come alcuni grandi milanisti del passato (vedi Nereo Rocco o Cesare Maldini). Un talento assoluto e soprattutto maturità tattica da vendere.

A molti Pobega ricorda Gaetano Castrovilli, duttile centrocampista della Fiorentina esploso quest’anno, dopo alcune esperienze di prestito.

Il 21enne di proprietà Milan ha diviso l’esperienza alla Ternana con Plizzari prima di dare prova delle sue qualità a Pordenone. Nel nuovo Milan potrebbe prendere il posto di Giacomo Bonaventura, centrocampista con qualità molto simili alle sue.

Non servirà per forza fare esborsi cari ed esotici: il progetto Milan può attingere serenamente anche dai propri talenti di rientro dalle esperienze di maturazione.

LEGGI ANCHE -> ANCELOTTI CRITICO SULLA RIPRESA DEI TORNEI