Milan, ecco perché Gazidis punta Milik per l’attacco

Milan, è Arkadiusz Milik il primo obiettivo per l’attacco rossonero. Come spiega Tuttosport oggi in edicola, c’è un motivo ben preciso dietro il tentativo di Ivan Gazidis. 

Arkadiusz Milik (©Getty Images)

Mentre il CorSport apre a un clamoroso ritorno di Krzysztof Piatek in rossonero, Tuttosport oggi in edicola continua ribadire il forte interesse del Milan per un altro polacco: Arkadiusz Milik. In scadenza nel 2021, sarebbe l’attuale bomber del Napoli uno dei grandi obiettivi milanisti per l’estate che verrà.

Il tutto perché in casa Diavolo, al momento, sta prevalendo una strategia diversa da quella precedentemente fissata. Ovvero salutare Zlatan Ibrahimovic, nonostante le previsioni lo volessero in rosa un altro anno, e ripartire definitivamente con una nuova filosofia e un centravanti più giovane e adatto alla visione di Elliott Management Corporation.

Milan su Milik: i motivi dell’interesse

Così ecco che l’ultimissima idea porta alla falde del Vesuvio. Perché lì, in azzurro, c’è un attaccante dalla media gol tutt’altro che indifferente, con una certa esperienza alle spalle e soprattutto in uscita e a potenziale prezzo di saldo.

Milik ha compiuto 26 lo scorso febbraio, dunque non rientrerebbe degli under 25 prefissati ma sarebbe comunque sufficientemente giovane per poter rientrare nel progetto che Ivan Gazidis sta portando avanti con o senza Ralf Rangnick.

Oltre all’età, anche i parametri economici rientrerebbero perfettamente. Milik, infatti, guadagna 2.2 milioni di euro all’anno. Una cifra che rientra tranquillamente nel nuovo tetto ingaggi fissato dalla proprietà.

Infine la sua scelta di non rinnovare mette di fatto il Napoli spalle al muro, costringendolo a cederlo in alternativa al rischio di perderlo poi a parametro zero nell’altra estate ancora. E ciò, di conseguenza, non permette ad Aurelio De Laurentiis nemmeno di chiedere i 35-40 milioni prefissati.

La concorrenza e la posizione del giocatore

Per quanto riguarda il campo poi ci sono pochi dubbi. Quando è stato libero da infortuni, l’ex Ajax ha dimostrato di poter raggiungere livelli alti come dimostrano i 17 gol realizzati nella scorsa stagione. Senza ignorare che le sue caratteristiche si sposerebbero perfettamente con quelle di Ante Rebic, nuovo punto fermo della prossima stagione.

A questo punto sarà fondamentale la volontà del calciatore. Perché se da una parte ha fatto capire chiaramente di non voler proseguire l’avventura napoletana, dall’altra non ha lasciato intendere se preferisce restare in Italia oppure volare all’estero.

Nel primo caso ci sarebbe appunto il Milan ad accoglierlo a braccia aperte, mentre nel secondo spazio all’Atlético Madrid che osserva alla finestra ed è pronto a entrare prepotentemente in scena. Con 44 gol in campionato e 10 in Champions League dal 2016 a oggi, Milik è pronto a provare l’ebrezza di una nuova grande avventura.

LEGGI ANCHE: CORONAVIRUS, SCENDE IL VALORE DEI GIOCATORI DEL MILAN