Milan, rispunta Spalletti: Rangnick tentenna ancora  

Milan, torna in auge il nome di Luciano Spalletti per la panchina rossonera. Come infatti riferisce il CorSport, Ralf Rangnick continua a prendere tempo e la società valuta già un piano B. 

Luciano Spalletti (©Getty Images)

Milan, risalgono le quotazioni di Luciano Spalletti. Definito l’addio di Stefano Pioli, è corsa a due tra il tecnico toscano e Ralf Rangnick. Ma quest’ultimo, rivela il Corriere dello Sport oggi in edicola, continua a tentennare malgrado l’accordo raggiunto mesi fa.

Il manager tedesco, infatti, sembrerebbe che non abbia ancora sciolto le proprie riserve. Non sarebbe ancora convinto se accettare o meno un compito così importante, trattandosi nel frattempo di un’esperienza per lui completamente nuova lontano dal suo contesto.

E sarebbero proprio queste perplessità a rilanciare la candidatura di Spalletti, profilo sondato più volte già in tempi non sospetti. Prima dopo l’addio forzato di Gennaro Gattuso, poi dopo l’esonero di Marco Giampaolo. Ma in entrambe le occasioni, tuttavia, non c’è stata la fumata bianca a causa del contratto che ancora lo lega all’Inter.

Il 61enne di Certaldo, in ogni caso, ha nel curriculum quella caratteristica madre richiesta da Elliott: la qualificazione in Champions League. Un traguardo raggiunto in ben 11 occasioni dal 2004 a oggi. Cinque volte con la Roma, 4 con lo Zenit e due volte di fila con l’Inter. Per il Milan, dunque, si tratterebbe di un usato sicuro da questo punto di vista.

E dopo i due precedenti andati a vuoto, questa volta potrebbe essere la volta giusta. A un anno dal termine ultimo, Spalletti potrebbe trattare una buonuscita ugualmente soddisfacente e meno onerosa per la società nerazzurra. La proprietà ci crede e l’Ad Ivan Gazidis ha ottenuto carta bianca. Spalletti, da parte sua, sarebbe pronto a raccogliere un’altra grande sfida.

LEGGI ANCHE: MILAN, IDEA A SORPRESA PER SOSTITUIRE IBRAHIMOVIC