Serie A, accordo sul taglio degli stipendi: i dettagli

E’ stato raggiunto un accordo per il taglio degli ingaggi dei calciatori di Serie A, una misura obbligata dopo l’emergenza Coronavirus.

Milan vs Torino
Milan a fine match (Getty Images)

Ufficiale: la Lega Serie A ha comunicato poco fa di aver raggiunto un accordo unanime con i vari club italiani per il taglio degli stipendi.

Una misura obbligata dopo l’emergenza Coronavirus, che ha non solo bloccato il proseguo della stagione, ma ha danneggiato economicamente il sistema calcio ed i conti della maggior parte dei club.

La formula proposta dai dirigenti Dal Pino e De Siervo ha trovato d’accordo tutte le società, a parte la Juventus che aveva già risolto la questione internamente diversi giorni fa.

Verrà decurtato un terzo degli stipendi dei calciatori di Serie A qualora la stagione 2019-2020 sarà definitivamente chiusa anzitempo. Se invece il campionato (e le coppe) riprenderà nei prossimi mesi, avverrà un taglio di un sesto sugli ingaggi.

Una proposta che anche il Milan, guidato da Ivan Gazidis, ha approvato. Un compromesso che i calciatori rossoneri sembrano pronti a sottoscrivere, anche per aiutare i conti del club di via Aldo Rossi.

LEGGI ANCHE -> JOVIC-MILAN, OCCHIO AD UN RIVALE