Jovic per sostituire Ibrahimovic: il CIES “avvisa” il Milan

Il CIES, l’osservatorio del calcio, ha fornito le nuove valutazioni dei giocatori. Il prezzo di Luka Jovic è rimasto altissimo, inaccessibile per il Milan.

Jovic, il prezzo è altissimo
Luka Jovic (©Getty Images)

Il Milan è su Luka Jovic“, ha scritto in settimana AS. L’attaccante è in uscita del Real Madrid ed è un profilo che piace ad Elliott e Gazidis. Se dovesse andar via Zlatan Ibrahimovic, la società rossonera potrebbe pensare seriamente a lui.

C’è un problema, e nemmeno piccolo: la valutazione del cartellino. Nonostante una stagione negativa e l’effetto Coronavirus, il suo costo resta altissimo. I Blancos l’estate scorsa lo hanno pagato 60 milioni dall’Eintracht, convinti potesse rappresentare il futuro del club.

Il costo di Jovic è troppo alto

jovic

Secondo il CIES, l’osservatorio del calcio, il valore di Jovic è di 70-90 milioni. Una cifra impossibile per il Milan che farà investimento di questo tipo, per di più su un calciatore che non ha rispettato le promesse che aveva fatto in Germania in un grande club come il Real.

Sul giocatore c’è pure il Napoli, come ha rivelato il Corriere dello Sport in questi giorni. Ma è molto probabile che il Real Madrid decida di dargli un’altra chance. Dipenderà come sempre dalle offerte: Jovic piace anche in Premier League, forse l’unico campionato che può permetterselo a quelle cifre.

Niente Rebic-Jovic 2.0?

jovic e rebic

L’idea del Milan si ricomporre la coppia RebicJovic, che tanto bene ha fatto all’Eintracht, era molto interessante. Ante è in prestito biennale, quindi resterà anche l’anno prossimo. E, anzi, la società potrebbe provare a studiare con i tedeschi un modo per tenerselo ancora. Un aiuto potrebbe arrivare da André Silva, che ha dichiarato di voler rimanere all’Eintracht.

Ma è difficile immagina che il Diavolo possa davvero acquistare Jovic. Potrebbe rimanere al Real, o al massimo andare in Inghilterra. A quelle cifre né il Milan e né il Napoli faranno questo tipo di investimento. L’unica carta che i rossoneri possono giocarsi è Paolo Maldini e un affare alla Theo Hernandez. Ma stavolta difficilmente Florentino Perez ci cascherà.