Sportmediaset – Milan, le condizioni di Rangnick: nodo sui collaboratori

Le richieste di Ralf Rangnick al Milan per dire sì alla chiamata di Ivan Gazidis. Ma spuntano diverse difficoltà strutturali.

Rangnick richieste Milan
Ralf Rangnick (©Getty Images)

Ralf Rangnick accetterà il Milan solo a determinate condizioni. Lo ha fatto trapelare senza troppi giri di parole il tedesco, facendo capire di voler accettare il progetto, ma non ad occhi chiusi.

Come riportato anche oggi da Sportmediaset, Rangnick è in parola con il dirigente Ivan Gazidis, ma è in corso anche un dialogo per trovare l’accordo definitivo, che si baserà sulle richieste del manager ex Lipsia.

Rangnick in primo luogo pretende di avere pieni poteri nell’area tecnica. Ipotizza per sé stesso un doppio ruolo: da allenatore del Milan e da direttore tecnico, affiancato dal capo-osservatori Geoffrey Moncada.

Il primo nodo cruciale riguarda lo staff. Rangnick non chiede soltanto dei collaboratori tecnici, prassi tipica di ogni allenatore, bensì pretende di portare con sé ben 20 uomini nuovi, tra preparatori atletici, collaboratori e pure dirigenti che sposino il suo progetto.

Difficile che il Milan lo accontenti su questo punto. Più facile invece la questione mercato: Rangnick chiede 80 milioni di euro di budget, che verrebbero rafforzati da alcune cessioni importanti in estate.

Una cifra alla portata della proprietà Elliott, favorevole all’idea del tedesco di ringiovanire la rosa del Milan, puntando su calciatori di età media intorno ai 22-23 anni, come fatto per Lipsia e Salisburgo, le sue migliori creature sportive.

LEGGI ANCHE -> MILAN-INTER, DERBY PER UN TERZINO