Galliani: “Non ho tradito il Milan. Ibra al Monza? Impossibile”

Le parole di Adriano Galliani dopo la promozione del Monza in Serie B, ma anche riguardo la sua esperienza al Milan e la questione Ibrahimovic.

Adriano Galliani
Adriano Galliani (©Getty Images)

Adriano Galliani può esultare. Lo ha fatto pubblicamente, nella conferenza stampa indetta dopo la promozione ufficiale del suo Monza in Serie B.

I brianzoli sono stati già ieri dichiarati promossi, come Vicenza e Reggina. Galliani è euforico, ma ha avuto tempo di rispondere anche alle domande sul suo Milan.

Ecco la verità sulla scelta di lavorare nel Monza: “Ho avuto diverse proposte, ma non faccio nomi. Il Monza è casa mia, non ho tradito il Milan. Non avrei mai lavorato in un altro club che non fosse quello rossonero. Monza è un’altra cosa, è un senso di appartenenza”.

Sulla possibilità di vedere Zlatan Ibrahimovic in Brianza: “Siamo amici, ci sentiamo spesso. Ma Ibra è una soluzione impossibile, non solo per i costi. Le regole della B impongono solo un tot di calciatori tesserati nati dopo il 1997″.

LEGGI ANCHE -> LEAO VERSO L’ESCLUSIONE DAL MILAN