Gazzetta – Progetto Milan, 100 milioni e asse Pioli-Ibrahimovic

Il Milan ripartirà da Stefano Pioli e Zlatan Ibrahimovic, ma anche da una sessione di calciomercato fatta di investimenti adeguati per rinforzare la squadra.

Milan 100 milioni asse Ibra Pioli
Zlatan Ibrahimovic e Stefano Pioli (Foto AC Milan)

Stefano Pioli e Zlatan Ibrahimovic meno di due settimane fa venivano dati per sicuri partenti dal Milan. L’arrivo di Ralf Rangnick avrebbe comportato l’addio di entrambi, ma il manager tedesco non arriverà e dunque possono restare.

L’allenatore emiliano ha già rinnovato il contratto fino a giugno 2022, mentre il centravanti svedese deve ancora prolungarlo. Trapela ottimismo sulla buona riuscita della trattativa tra la dirigenza e Mino Raiola, con il quale bisognerà parlare anche del rinnovo di di Gianluigi Donnarumma.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Calciomercato Milan, due pretendenti in Serie A per Gabbia

Milan, il rapporto Ibra-Pioli e il mercato

Come evidenziato dalla Gazzetta dello Sport, tra Ibrahimovic e Pioli si è instaurato un ottimo rapporto. Non sono mancate le manifestazioni pubbliche di stima reciproca. Il tecnico ha detto davanti alle telecamere che lo svedese dovrebbe rimanere, mandando un messaggio importante a Ivan Gazidis. Zlatan è ritenuto fondamentale per la squadra.

Il ritorno del 38enne attaccante ha dato un grande aiuto. A Milanello la situazione è migliorata, dato che il gruppo ha avuto in lui un esempio e un leader da seguire. Pioli è convinto che debba rimanere, può essere ancora determinante e fornire un contributo di rilievo nella corsa Champions League della prossima stagione.

La trattativa per il rinnovo di Ibrahimovic non passa solamente dall’accordo sull’ingaggio. Il giocatore vuole anche rassicurazioni sul progetto Milan, sul tipo di calciomercato che farà il club per rinforzarsi. La Gazzetta dello Sport scrive che in ballo ci sono 100 milioni di euro.

Una parte di questa somma è fissa, mentre l’altra deriva dalla metà dei ricavi dalla cessioni di calciatori. La società rossonera interverrà in tutti i reparti per allestire un organico in grado di qualificarsi alla Champions League 2021/2022.

LEGGI ANCHE -> Ibrahimovic si autocita: “Potrei giocare fino a 50 anni”