Calciomercato Milan, da Musacchio a Reina | Il punto sulle cessioni

Il Milan dovrà affrontare il nodo legato alle cessioni. Tanti i nomi in ballo, da Mateo Musacchio a Pepe Reina, rientrato dal prestito all’Aston Villa.

Alejandro Gomez e Mateo Musacchio (©Getty Images)

Il Milan, nelle vesti di Paolo Maldini e Frederic Massara, sta studiando il piano cessioni. Mateo Musacchio è diventato un’alternativa nella gerarchia di Stefano Pioli, ma vorrebbe restare. La società, invece, vorrebbe cercare di capire se può cercare di piazzarlo sul mercato, in modo tale da incassare. Il difensore argentino, arrivato nel 2017, costò al Milan 18 milioni di euro. La prossima settimana la dirigenza incontrerà l’agente.

Altro nome in uscita è quello di Pepe Reina. Secondo quanto riferisce l’edizione odierna di Tuttosport, l’ex Napoli, appena tornato dal prestito all’Aston Villa, sarebbe al Milan solo di passaggio.  Il portiere ha un ingaggio da 3,5 milioni di euro, considerati troppi dalla società, con il contratto in scadenza nel 2021. Nelle prossime settimane verrà presa una decisione di comune accordo. Nel caso in cui chiedesse di andarsene, verrebbe risolto l’attuale vincolo contrattuale. Non è esclusa, comunque, l’ipotesi che resti da vice Donnarumma. Asmir Begovic, invece, non verrà sicuramente riscattato.

DUE AMICHEVOLI ALL’ESTERO PRIMA DEL CAMPIONATO

Calciomercato Milan, Rodriguez e Laxalt ai saluti

Ricardo Rodriguez ha giocato gli ultimi sei mesi al PSV, ma è ancora di proprietà del Milan. Il terzino svizzero dovrebbe ripartire, con destinazione Germania. Sul giocatore c’è il forte interesse dell’Hertha Berlino. La scorsa settimana c’è stato un incontro interlocutorio tra l’agente dell’ex Wolfsburg e la dirigenza di Via Aldo Rossi. Nello stesso ruolo, potrebbe lasciare la squadra rossonera anche Diego Laxalt. L’uruguaiano piace allo Spartak Mosca, ma i due club non sono riusciti a trovare l’accordo sulla valutazione del giocatore. Per questo motivo, l’ipotesi di un inserimento di Aleksey Miranchuk sembra poco probabile.

MILAN, RINNOVO IBRA AI DETTAGLI