Bakayoko, il Milan vuole chiudere: cosa manca con il Chelsea

Il Milan e Tiemoué Bakayoko sono pronti a riabbracciarsi, ma serve prima l’intesa completa con il Chelsea. Si tratta sulla cifra del riscatto del giocatore.

Tiemoué Bakayoko ritorno Milan
Tiemoué Bakayoko (©Getty Images)

Il Milan ha deciso di rinforzare il centrocampo riprendendo Tiemoué Bakayoko, non è un segreto. Lo stesso Paolo Maldini ha ammesso che c’è una trattativa per il mediano francese, già in rossonero nella stagione 2018/2019.

Il giocatore ha detto sì e con lui c’è già un accordo riguardante l’ingaggio: 3 milioni di euro netti a stagione più bonus. Adesso il club rossonero sta cercando di trovare un’intesa con il Chelsea. Si ragiona su un prestito oneroso con diritto di riscatto, ma le parti non concordano sulle cifre.

Il Milan vorrebbe fissare a 25 milioni il prezzo del riscatto finale, mentre il Chelsea chiede 30 milioni. Le due società stanno dialogando e sperano di giungere presto a un accordo definitivo. C’è interesse reciproco nel concludere l’operazione in tempi brevi.

Bakayoko non rientra nel progetto tecnico-tattico di Frank Lampard a Londra, invece a Milano può trovare spazio. Inizialmente partirebbe come vice di Franck Kessie, però con la prospettiva di poter giocare dato che ci saranno tante partite da affrontare e probabilmente anche l’Europa League. Il mediano francese da mesi ha manifestato la volontà di tornare in rossonero e probabilmente verrà accontentato.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Milan, sfida all’Inter per Tonali: l’offerta di Maldini