Calciomercato Milan – Contatti per Soumaré e Florentino Luis

Il Milan sta prendendo seriamente in considerazione Florentino Luis del Benfica e Boubakary Soumaré del Lille, viste le difficoltà per Tiemoué Bakayoko.

Milan contatti Florentino Soumare
Florentino Luis (©Getty Images)

Il Milan sta facendo più difficoltà del previsto a riportare Tiemoué Bakayoko in Italia. La trattativa con il Chelsea non è ancora vicina alla chiusura. Anzi, vive una fase di stallo ora.

Il problema è la cifra del diritto di riscatto. I Blues vogliono fissarla a 30 milioni di euro, mentre Paolo Maldini e Frederic Massara non vogliono andare oltre i 25. Il giocatore ha un contratto in scadenza a giugno 2022 e la società rossonera non vuole andare oltre un certo limite di spesa.

LEGGI ANCHE -> Milan, frenata per Bakayoko: l’ultima offerta di Maldini

Soumaré e Florentino Luis alternative a Bakayoko

Questa situazione di stand-by dell’operazione Bakayoko consente al Milan di valutare anche altre soluzioni per il centrocampo. I nomi alternativi più caldi sono quelli di Boubakary Soumaré e Florentino Luis.

Il quotidiano Tuttosport spiega che sono già partiti dei contatti per il mediano del Lille, club la cui proprietà ha dei legami finanziari con Elliott. I rapporti sono ottimi e già un anno fa si sono concretizzati gli affari riguardanti Rafael Leao e Tiago Djalo. Per Soumaré servono comunque almeno 30 milioni, anche se rispetto a Bakayoko l’ingaggio è più basso. Operazione non semplice quella per il classe 1999 francese.

Forse più facile arrivare a Florentino Luis, centrocampista 21enne del Benfica. C’è già stato recentemente un incontro tra Maldini e l’agente del giocatore. Il club di Lisbona chiede 25-30 milioni per dare l’ok alla cessione. Intende recuperare un po’ di soldi dopo aver effettuato diversi investimenti in queste settimane. Sulle tracce del mediano portoghese pure il Fulham, la cui offerta di prestito con diritto di riscatto è stata rifiutata.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Tonali, corsa contro il tempo per l’Europa League: la situazione