Crotone-Milan 0-2, tabellino e pagelle: brilla Kessie, male Castillejo

Tabellino, voti e pagelle di Crotone-Milan 0-2. La squadra di Stefano Pioli nel complesso ha giocato bene, solamente una bocciatura tra i rossoneri oggi.

Crotone Milan pagelle tabellino
Crotone-Milan (©Getty Images)

Il Milan espugna lo stadio Ezio Scida di Crotone. Vittoria per la squadra di Stefano Pioli. A decidere sono i gol di Franck Kessie e Brahim Diaz.

Tre punti importanti e meritati per i rossoneri, che hanno conquistato questo successo senza spendere troppe energie. Una gara ben gestita in attesa di sfidare il Rio Ave nel playoff di Europa League giovedì in Portogallo. Da segnalare nel Diavolo l’infortunio di Ante Rebic, uscito nella ripresa per una sospetta lussazione al gomito sinistro.

Tabellino e pagelle Crotone-Milan

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Golemic; Pedro Pereira (72′ Reca), Messias, Cigarini, Zanellato (46′ Eduardo), Molina (83′ Rispoli); Simy, Dragus (72′ Vulic). A disp.: Festa, Spolli, Mustacchio, Crociata, Gomelt, Mazzotta, Kargbo, Yakubiv. All.: Stroppa.

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Gabbia, Theo Hernandez; Tonali (63′ Bennacer), Kessie; Brahim Diaz (83′ Krunic), Calhanoglu (83′ Leao), Saelemaekers (63′ Saelemaekers); Rebic (58′ Colombo). A disp.: Tatarusanu, A. Donnarumma, Kalulu, Laxalt, Paquetá, Maldini. All.: Pioli

ARBITRO: Pairetto di Nichelino.

MARCATORI: 45+2′ su rig. Kessie (M), 50′ Diaz (M)

NOTE: Ammoniti Marrone (C); Hernandez, Gabbia, Leao (M). Recupero: 1′ – 4′

LE PAGELLE DELLA SQUADRA ROSSONERA

Donnarumma 6: chiamato in causa poche volte, si dimostra comunque attento quando deve intervenire.

Calabria 6: per il terzino bresciano altra prestazione positiva. Sta avendo continuità di rendimento, anche se oggi è meno esplosivo. Ci sta.

Kjaer 7: attento su Simy e sempre bravo a leggere le varie situazioni di gioco. Un leader della difesa e in generale della squadra. Va anche vicino al gol nel primo tempo con un colpo di testa.

Gabbia 6,5: in crescita vicino a Kjaer, non soffre particolarmente oggi. Non concede quasi nulla.

Theo Hernandez 6: prova sufficiente per l’ex Real Madrid, difensivamente mai in difficoltà e abile a gestirsi nelle sortite offensive. Sappiamo che può essere più devastante quando si spinge in avanti.

Kessie 7: in mezzo campo è dominante, recupera diversi palloni e non si fa mai superare. Sblocca lui il match con un calcio di rigore perfetto.

Tonali 6: prima da titolare per l’ex Brescia, che gioca semplice senza strafare. Fa alcune giocate interessanti. Le qualità ci sono, con il crescere della condizione fisica e del feeling coi compagni sarà un centrocampista molto importante (dal 63′ Bennacer 6: quando entra fa mantenere il ritmo basso permettendo alla squadra di non sprecare troppe energie).

Saelemaekers 6: solita generosità sulla fascia destra, manca sempre qualcosa negli ultimi 20-25 metri per essere maggiormente incisivo. Comunque aiuta Calabria in fase difensiva e si fa trovare spesso libero in fase offensiva (dal 63′ Castillejo 5: non incide minimamente).

Calhanoglu 6,5: altra prova convincente del turco, uno dei leader di questo Milan. Soprattutto nel primo tempo crea, mentre nelle ripresa dosa più le energie (dall’83’ Rafael Leao 6: prima presenza stagionale e fa vedere che la sua velocità può fare molto male agli avversari. Va vicino al 3-0).

Brahim Diaz 6,5: prima da titolare anche per lo spagnolo, che segna il gol del 2-0 a inizio ripresa. L’ex Manchester City si impegna e mostra molta buona volontà, può crescere (dall’83’ Krunic sv).

Rebic 6: non una prestazione da ricordare, però è lui a guadagnarsi il calcio di rigore dell’1-0. Nel secondo tempo esce per una lussazione al gomito sinistro (dal 58′ Colombo 6: ha pochi palloni per fare male, lotta coi difensori avversari).

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Il Milan espugna Crotone e perde Rebic: decidono Kessie e Brahim Diaz