Il Milan espugna Crotone e perde Rebic: decidono Kessie e Brahim Diaz

Crotone Milan risultato finale
Crotone-Milan (©Getty Images)

Oggi allo stadio Ezio Scida si è giocata Crotone-Milan, partita valida per la seconda giornata del campionato Serie A 2020/2021. Il risultato finale premia la squadra di Stefano Pioli, che vince 2-0.

Un gol per tempo: apre Franck Kessie su calcio di rigore nel finale della prima frazione, chiude Brahim Diaz a inizio ripresa. Tre punti importanti, però bisogna segnalare l’infortunio al braccio sinistro di Ante Rebic.

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> LIVE | Crotone-Milan: risultato e gol in tempo reale

Serie A, Crotone-Milan: cronaca primo tempo

Dopo neanche un minuto primo squillo dei calabresi con Messias, che col sinistro calcia da fuori area senza trovare la porta. Buon avvio della squadra di casa, particolarmente aggressiva.

All’8′ il Milan si fa vedere con un tiro da fuori area di Calhanoglu, bravo Cordaz a mettere in corner. Sugli sviluppi dell’angolo Brahim Diaz non riesce a colpire bene col destro mentre è in caduta. Un match equilibrato in avvio, la superiorità tecnica dei rossoneri non prende il sopravvento. Il Crotone è molto determinato e attento.

Al 14′ buona giocata di Tonali per Brahim Diaz, che calcia di destro appena dentro l’area e chiama Cordaz alla parata in corner. Al 16′ ci prova Calhanoglu, però Cordaz blocca senza problemi. Al 20′ traversa di Kjaer, che di testa schiaccia sul corner preciso di Calhanoglu e colpisce il legno superiore della porta.

Al 20′ Messias di sinistro dal limite cerca la conclusione a giro, ma manda alto. Il Milan ha il controllo della partita, il Crotone cerca di chiudere gli spazi e ripartire con velocità. Al 27′ Rebic sciupa una buona azione tentennando  troppo al momento di calciare. Cinque minuti dopo Calhanoglu calcia alto dopo una punizione sua ribattuta.

Cordaz bravo al 37′ nell’anticipare Rebic in uscita bassa dopo il passaggio filtrante di Hakan. I ragazzi di Pioli non riescono a sfondare, nonostante abbiamo il controllo del gioco. Il Milan nel finale si porta però in vantaggio su calcio di rigore, Kessie dagli 11 metri spiazza Cordaz. Il penalty è stato guadagnato da Rebic, sgambettato fallosamente da Marrone. È servito l’intervento del VAR per chiarire se l’azione fosse partita da tocco di braccio del croato.

LEGGI ANCHE -> Calciomercato Milan, Massara: “Hauge? Non c’è nulla. Attenzione al bilancio”

Serie A, Crotone-Milan: cronaca secondo tempo

A inizio ripresa il Milan va sul 2-0 con Brahim Diaz, che al 50′ a pochi passi dalla porta si gira bene e batte Cordaz. Al 56′ infortunio serio al braccio sinistro per Rebic, caduto male dopo uno scontro con un compagno. Pioli inserisce Colombo al posto di Ante.

Al 58′ Messias di controbalzo col sinistro manda alto dall’interno dell’area. Tre minuti dopo provvidenziale chiusura di Kjaer su Molina in area rossonera. Al 62′ ammonito Gabbia per fallo su Messias. Pioli mette Bennacer e Castillejo per Tonali e Saelemaekers.

La partita si addormenta un po’, ritmi bassi e nessuna emozione. Il Crotone prende fiducia e nel finale di match cerca di accorciare le distanze per riaprire la partita. Al 78′ ammonito Theo Hernandez. All’83’ Pioli toglie Calhanoglu e Diaz per inserire Krunic e Leao.

All’86’ Rafael Leao murato in area al momento del tiro a botta sicura, poi Krunic colpisce la traversa da fuori area (pallone deviato da Cordaz). Quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro Pairetto. Al 93′ ammonito Rafael Leao. Allo scadere del 94′ il Milan esulta per i 3 punti conquistati a Crotone.