Kozak avvisa il Milan: “Sparta da non sottovalutare. Occhio a Hlozek”

Libor Kozak, ex attaccante della Lazio, è carico in vista di Milan-Sparta Praga di Europa League. Cita Adam Hlozek come talento da osservare.

Kozak avvisa Milan Sparta Praga
Libor Kozak (foto Sparta Praga)

Oggi il Milan affronterà lo Sparta Praga a San Siro e di fronte ritroverà Libor Kozak, attaccante che in Italia abbiamo già visto con diverse maglie: Lazio, Brescia, Bari e Livorno.

Il 31ennne ceco è tornato a giocare in patria nel gennaio 2019 con lo Slovan Liberec e dall’estate successiva si è trasferito nella capitale. Non è un titolare, però ha l’esperienza per rappresentare una buona alternativa nell’attacco della squadra guidata da Václav Kotal.

Kozak, intervistato da La Gazzetta dello Sport, avverte il Milan sul valore dello Sparta Praga e sul suo stato di forma: «Non abbiamo nulla da perdere, dico a Pioli di non sottovalutarci. Ora il campionato è sospeso a causa del Covid, ma siamo primi con sei vittorie in sei gare. Io sto bene, ho già segnato due gol e spero di segnare ancora. L’Italia mi porta bene».

Il centravanti ceco successivamente indica i giocatori più pericolosi della sua squadra: «Il più forte è Hlozek, ha 18 anni e fa l’attaccante come me. In Rep. Ceca è già fuori categoria. Non ho mai visto uno così forte. Può giocare in Premier o in Serie A senza problemi. Poi il fantasista Dockal e il centrale Celutska, che dovrà marcare Ibra. Infine capitan Ladislav Krejci, esterno basso col vizio del gol. Ha giocato nel Bologna e in Europa ha già fatto male un’italiana: nel 2016 segnò alla Lazio all’Olimpico».

Kozak cita Adam Hlozek, 18enne talento del quale si parla benissimo da tempo. Un giocatore che sicuramente Paolo Maldini e Frederic Massara visioneranno con attenzione. Il Milan è sempre attento ai giovani.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Milan-Sparta Praga, probabili formazioni: Pioli fa turnover