Calciomercato Milan, Szoboszlai ancora nel radar: le ultime news

Dominik Szoboszlai continua a piacere al Milan, che però deve fare i conti con una forte concorrenza. Il Lipsia adesso sembra in vantaggio.

Szoboszlai Milan
Dominik Szoboszlai (©Getty Images)

Il Milan non ha ancora scartato completamente Dominik Szoboszlai dai piani futuri. Il centrocampista offensivo ungherese continua a piacere alla società rossonera.

È ormai risaputo che già Zvonimir Boban aveva cercato di portarlo a Milano nel gennaio 2020. Poi il nome del giocatore era tornato di moda quando sembrava che Ralf Rangnick dovesse approdare a Milanello come allenatore e direttore dell’area tecnica. Alla fine il talento classe 2000 è rimasto al Red Bull Salisburgo.

LEGGI ANCHE -> Calhanoglu, inserimento dell’Atletico Madrid: il Milan deve accelerare

Mercato Milan, Szoboszlai piace a Maldini e Massara

Szoboszlai Milan lipsia
Dominik Szoboszlai (©Getty Images)

Oggi il quotidiano Tuttosport spiega che Paolo Maldini e Frederic Massara continuano a monitorare Szoboszlai. La clausola di risoluzione da 25 milioni di euro ingolosisce molti club europei, Milan compreso.

Attenzione al Lipsia, però. Negli ultimi giorni dalla Germania è giunta notizia della volontà della squadra allenata da Julian Nagelsmann di assicurarsi il centrocampista nel mercato di gennaio 2021. Un’operazione che sarebbe favorita anche dal fatto che Lipsia e Salisburgo hanno la stessa proprietà, ovvero il colosso di bibite energetiche Red Bull.

La società tedesca potrebbe essere favorita nella corsa a Szoboszlai, che interessa anche in Premier League e Liga. Il Milan può valutare l’ungherese anche nell’ottica di dover sostituire, eventualmente, Hakan Calhanoglu. La trattativa per il rinnovo del numero 10 rossonero procede a rilento, c’è distanza tra le parti sull’ingaggio. La dirigenza può arrivare a circa 4 milioni annui, bonus inclusi, mentre la richiesta dell’agente Gordon Stipic è di circa 6 milioni a stagione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Pobega brilla nello Spezia: il piano del Milan per il futuro