Kessie, aria di rinnovo: Milan pronto ad aumentare l’ingaggio

Franck Kessie rinnoverà il suo contratto con il Milan, in scadenza a giugno 2022. Il centrocampista ex Atalanta non ha dubbi: vuole restare.

Kessie rinnovo Milan
Franck Kessie (©Getty Images)

Innegabile la crescita avuta da Franck Kessie, diventato fondamentale per il centrocampo del Milan. Una trasformazione netta dopo il lockdown, come avvenuto anche per altri compagni di squadra.

Il mediano ivoriano, nonostante i neanche 24 anni, è già un leader in campo e non solo. Viene ironicamente soprannominato “Il Presidente” per il ruolo che ha anche nello spogliatoio. L’ex Atalanta è maturato tantissimo in questi mesi. A livello tattico e tecnico ha avuto una metamorfosi importante, ma pure sul piano della personalità.

News Milan, Kessie rinnoverà il contratto

Kessie compone un’ottima coppia di centrocampo con Ismael Bennacer, uno più dominante fisicamente e l’altro maggiormente dotato sotto l’aspetto tecnico. Si completano a vicenda e danno a Stefano Pioli ampie garanzie. Essendo entrambi giovani, possiedono ancora margini di miglioramento notevoli.

Il contratto di Kessie scade a giugno 2022 e il Milan vuole evitare di ritrovarsi a trattare il rinnovo troppo a ridosso della scadenza. Le situazioni riguardanti Gigio Donnarumma e Hakan Calhanoglu insegnano. Il Corriere dello Sport spiega che sono già stati avviati dei contatti per il prolungamento contrattuale del mediano ivoriano.

Non c’è stato ancora un incontro, ma la volontà della dirigenza rossonera è chiara: blindare Kessie. Al giocatore verrà ovviamente aumentato l’ingaggio rispetto a quello attuale da 2,2 milioni di euro netti annui. Paolo Maldini e Frederic Massara auspicano che la trattativa sia più semplice di quelle per Donnarumma e Calhanoglu. Dovrebbe essere così, effettivamente. Le negoziazioni per Franck, comunque, dovrebbero decollare quando saranno risolti gli altri due rinnovi. L’ex Atalanta ha manifestato l’intento di rimanere e non sembrano esserci dubbi sul suo futuro.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Ibrahimovic rischia di perdere il Pallone d’Oro svedese: il motivo