Pobega, il Milan nel futuro: la strategia di Maldini

Paolo Maldini e Frederic Massara sembrano avere le idee chiare sul destino di Tommaso Pobega, ora in prestito allo Spezia ma del Milan.

Pobega strategia Milan
Tommaso Pobega (©Getty Images)

Tra i giocatori di proprietà rossonera che si stanno mettendo in luce in questo inizio di stagione c’è anche Tommaso Pobega. La scelta di mandarlo in prestito allo Spezia sembra essersi rivelata corretta.

Il Milan gli ha fatto fare la preparazione agli ordini di Stefano Pioli e poi ha preferito farlo andare a giocare nella squadra neo-promossa in Serie A. Dopo le positive esperienze in Serie C con la Ternana e in Serie B con il Pordenone, adesso sta avendo l’occasione di mostrare le proprie qualità anche nel massimo campionato.

LEGGI ANCHE -> Calciomercato Milan, sogno Szoboszlai: due volte è stato vicino

Pobega tornerà al Milan: l’idea di Maldini

Pobega resta Spezia
Tommaso Pobega (©Getty Images)

Pobega ha segnato 4 gol nelle ultime tre partite tra Spezia e Italia Under 21. Come confermato da La Gazzetta dello Sport e da Tuttosport, l’intenzione del Milan è quella di farlo rientrare alla base al termine della stagione. Il club rossonero sta apprezzando il suo rendimento e la sua crescita, quindi gli verrà data un’occasione se continuerà così.

Lo Spezia ha il diritto di riscatto sul cartellino del centrocampista triestino, però il Milan si è garantito il contro-riscatto. Quindi Paolo Maldini e Frederic Massara possono tranquillamente riportarlo a Milanello quando finirà il campionato.

Pobega è concentrato sul presente, ma ha certamente grande voglia di poter essere protagonista in maglia rossonera. Ha fatto la trafila nel settore giovanile e coltiva il sogno di potersi affermare anche nella Prima Squadra. Il club crede in lui, non a caso Paolo Maldini e Frederic Massara gli hanno allungato il contratto fino al 2025 prima della cessione in prestito.

L’esperienza in Liguria può essere fondamentale per essere pronto per quando il Milan lo riaccoglierà. Sa che deve continuare a lavorare con umiltà, senza montarsi la testa, e migliorare.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Brahim Diaz, messaggio al Milan: il riscatto è possibile