Ibrahimovic dominante in Serie A: la similitudine di Mihajlovic

Mihajlovic ha utilizzato una bellissima similitudine per esprimere il suo concetto: Ibrahimovic è troppo superiore a tutta la Serie A. E come dargli torto… 

Mihajlovic Ibrahimovic
Milan Verona (©Getty Images)

Sinisa Mihajlovic e Zlatan Ibrahimovic sono amici da tempo. I due hanno giocato insieme all’Inter: da lì è nato un rapporto speciale, che dura ed è forte ancora oggi. Tanto forte che, se non fosse arrivata l’offerta del Milan, a quest’ora l’attaccante sarebbe un calciatore del Bologna. La storia è andata diversamente ma l’amicizia fra i due è ancora più forte di prima.

Mihajlovic ha presentato il suo libro “La partita della Vita” alla Gazzetta dello Sport. Ci sono stati diversi interventi, fra cui anche quello di Ibrahimovic. Proprio durante le parole dello svedese, Sinisa ne ha approfittato per raccontare qualche curiosità. E proprio in questa occasione ha fatto una similitudine che fa sicuramente riflettere. Sul livello di Ibra, nonostante l’età, e su quello del nostro campionato.


Leggi qui:


Mihajlovic: “Ibra come me contro mio filgio”

Secondo Mihajlovic, Zlatan è troppo superiore ai calciatori della Serie A. Per spiegare questo concetto ha utilizzato una similitudine perfetta: “Ibra ricorda me come quando io giocavo con mio figlio di 5 anni. Gli altri giocatori di A sono come mio figlio di 5 anni davanti a Ibra…“. Un parere molto forte, sicuramente esaltato dal grande rapporto che c’è fra i due, ma che riassume il pensiero di molti.

Non è il primo Mihajlovic, infatti, a pensarla così. E in effetti Ibrahimovic sta dimostrando di essere di un livello superiore, anche rispetto ai compagni di squadra del Milan. Perché Zlatan non solo sta facendo prestazioni super, gol e assist. No, sta facendo molto di più. Ibrahimovic sta valorizzando tutta la squadra. Che è cresciuta in maniera esponenziale, guarda caso, proprio dopo qualche mese dal suo arrivo.

Lo svedese si è messo tutto il Milan sulle spalle e lo sta riportando in alto. Non è da tutti riuscire in questa impresa. Ecco perché per Mihajlovic è troppo superiore agli altri, ed è davvero difficile dargli torto. Sinisa lo avrebbe voluto con sé al Bologna, e chissà come sarebbe andata a finire. Adesso se lo gode il Diavolo, in attesa di capire cosa succederà in futuro.