“Il tuo Milan gioca male”: quando Leonardo se la prese con Gattuso

Spunta un retroscena riguardante il derby Milan-Inter 2-3 del marzo 2019, dopo il quale Leonardo manifestò disappunto verso Gennaro Gattuso.

Gattuso Leonardo addio Milan retroscena
Leonardo e Gennaro Gattuso (©Getty Images)

Domenica sera Gennaro Gattuso affronterà il proprio passato. Infatti, l’attuale allenatore del Napoli si ritroverà di fronte il Milan allo stadio San Paolo.

Da calciatore ha indossato la maglia rossonera dal 1999 al 2012 e ha vinto praticamente tutto da protagonista. Un totale di 468 presenze, 11 gol e dieci trofei in bacheca. Nel 2017 il ritorno come allenatore della Primavera, per poi essere promosso in Prima Squadra in seguito all’esonero di Vincenzo Montella. Un’esperienza con due qualificazioni in Europa League e durata fino al maggio 2019.


Leggi anche:

Gattuso, Leonardo dietro l’addio al Milan: cosa è successo

Un ruolo importante nella carriera da allenatore di Gattuso l’ha sicuramente avuto Massimiliano Mirabelli. L’ex direttore sportivo del Milan lo volle alla guida della Primavera e poi premette per promuoverlo in Prima Squadra. Con il cambio di proprietà, cambiò anche la dirigenza e Rino si ritrovò sia Paolo Maldini che Leonardo. Con quest’ultimo non aveva avuto un rapporto idilliaco quando il brasiliano fu tecnico rossonero nella stagione 2009/2010.

Entrambi si comportarono professionalmente, ma il Corriere dello Sport ricorda un retroscena riguardante il derby del 17 marzo 2019 perso 3-2 contro l’Inter. Leonardo, accompagnato da Maldini, andò da Gattuso a dirgli “Il tuo Milan gioca male“. Rino incassò e riprese il suo lavoro per cercare di portare la squadra in Champions League, mancando per un solo punto l’obiettivo.

A fine stagione sia Gattuso che Leonardo lasciarono il club. L’allenatore calabrese lo fece da grande signore, rinunciando ai soldi dello stipendio previsti dall’ulteriore anno di contratto. Chiese solamente che venissero liquidati i membri del suo staff e firmò la risoluzione contrattuale senza alcun tipo di problema. “Non ho il coraggio di lucrare sul Milan” disse Rino, che si fece apprezzare ancora di più dopo quel gesto.