Milan senza Ibrahimovic: le opzioni di Pioli per sostituirlo

Pioli deve fare i conti con l’assenza per infortunio di Ibrahimovic, pertanto deve scegliere chi giocherà da centravanti titolare nel Milan.

Ibrahimovic infortunato sostituto Milan
Ante Rebic e Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Il trionfo a Napoli ha generato tanta gioia in casa Milan, però ha portato con sé anche dell’amarezza. Quest’ultima è dovuta all’infortunio di Zlatan Ibrahimovic.

La squadra dovrà rinunciare al centravanti svedese per almeno due settimane, ma potrebbero essere anche tre. Bisognerà vedere tra 10 giorni quale sarà l’esito del nuovo controllo al quale si sottoporrà il giocatore. Lo staff medico rossonero non intende forzare i tempi di recupero, onde evitare una ricaduta.


Leggi anche:


Ibrahimovic infortunato: chi può rimpiazzarlo

Adesso Stefano Pioli deve pensare a come sostituire Ibrahimovic nel ruolo di centravanti nel suo 4-2-3-1. L’unica vera punta che il Milan ha in organico è Lorenzo Colombo, 18enne che in questa stagione è aggregato alla Prima Squadra. Con l’assenza di Zlatan, potrebbe trovare più spazio e proprio lui è subentrato allo svedese a Napoli.

Considerando la giovanissima età e la poca esperienza di Colombo, è più facile pensare che Pioli impiegherà Ante Rebic come attaccante centrale. Già altre volte in passato ha schierato in quella posizione il croato, che preferisce agire a sinistra me che sa adattarsi.

Con l’avanzamento di Rebic, può trovare spazio sulla corsia mancina Jens Petter Hauge. Il giovane talento norvegese ha segnato un gol importante a Napoli e si candida per una maglia da titolare già per il match di giovedì contro il Lille.

L’ex Bodo/Glimt può trovare più spazio adesso, perché manca anche Rafael Leao. Pure per lui un infortunio muscolare come capitato a Ibrahimovic. Il portoghese salterà certamente Lille e Fiorentina, ma anche contro il Celtic dovrebbe mancare. Hauge può trovare minutaggio maggiore rispetto a quello avuto finora.