Sacchi e quella telefonata di Maradona: “Con me parti in vantaggio”

Un retroscena svelato sul rapporto tra Arrigo Sacchi e Diego Maradona, ai tempi in cui il Pibe militava nel Napoli.

Sacchi Maradona
Diego Armando Maradona (©Getty Images)

Tra i tanti ricordi di Diego Armando Maradona che stanno spuntando in queste ore, c’è anche la testimonianza sentita di Arrigo Sacchi.

L’ex allenatore del Milan e il grande ‘Pibe de Oro’ si sono spesso incrociati da avversari a fine anni ’80. Ma c’è stata una volta in cui Sacchi lo ha potuto allenare, come raccontato alla Gazzetta dello Sport.

Mi chiesero di allenare una rappresentativa di Serie A nell’estate 1988, per un’amichevole contro la Polonia a San Siro – dice Sacchi – Ovviamente chiamai anche Maradona. Lui disse ‘vengo solo per Arrigo’. Mi chiese di farlo giocare solo un tempo, perché si sentiva stanco. Pareggiamo nel finale di tempo, così Diego venne da me e propose: ‘Se vuole gioco anche il secondo’. Così fu e Diego trovò il gol del 2-2 definitivo”.


Leggi anche:


Quando Maradona chiamò Sacchi al Napoli

Un altro episodio interessante riguarda l’invito di Diego a raggiungerlo a Napoli, come raccontato da Sacchi: “Mi stimava e in quel periodo mi ricordo una sua telefonata. Disse: ‘Mister, se vieni a Napoli con me e Careca partirai sempre in vantaggio‘. Gli chiesi cosa sarebbe successo se si fosse infortunato. Però in quel momento avevo già preso accordi con la Nazionale italiana”.

Infine un ricordo sul Maradona uomo: “Era una persona buona e generosa. Tutti i compagni ne parlavano bene. E del resto, Diego era sempre il primo a difenderli. Aveva i suoi difetti, ma quando uscivano fuori facevano clamore, perché era il numero uno. Un ragazzo generoso, non si è mai risparmiato e ne hanno approfittato in tanti. Diego ha illuminato, ha divertito, ha emozionato, ha fatto per il calcio una straordinaria operazione di pubblicità. La gente gli sarà riconoscente per tutta la vita”.