“Fino alle 7 in giro per Atene”: Benitez racconta il retroscena

Rafa Benitez spiega la sua reazione dopo la sconfitta del Liverpool nella finale di Champions League 2007 contro il Milan ad Atene.

Benitez Atene 2007 gol Inzaghi
Rafa Benitez (©Getty Images)

I tifosi del Milan ricordano benissimo la serata di Atene 2007, quando la squadra di Carlo Ancelotti vinse la settima Champions League nella storia del club.

Fu un trionfo speciale, perché arrivò contro il Liverpool. Due anni prima gli inglesi avevano beffato clamorosamente il Diavolo a Istanbul, vincendo ai rigori dopo essere stati sotto 0-3 nel primo tempo.

In entrambe le finali c’era Rafael Benitez sulla panchina dei Reds. L’allenatore spagnolo è stato interpellato da La Gazzetta dello Sport per commentare il primo gol segnato da Filippo Inzaghi nella sfida ad Atene e ha svelato un retroscena: «Io ero l’allenatore del Liverpool. Per me, fu un colpo di fortuna. Quella notte ho passeggiato per le strade di Atene fino alle 7 del mattino, ripensando a quel gol, alla partita e a come cambiare quel Liverpool nell’estate successiva».

L’attuale tecnico del Dalian Yifang considera fortunata la rete di Pippo, che fu praticamente colpito dalla punizione di Andrea Pirlo e quella deviazione andò a beffare Pepe Reina.

A Benitez viene chiesto chi avrebbe preso nel suo Liverpool tra Inzaghi e Pirlo, questa sua la risposta: «Entrambi. Ricordo ancora la prima volta che ho sentito parlare di Pirlo. Ero a Coverciano, un fisiologo mi parlò di un sedicenne del Brescia. Aveva ragione».

Leggi anche: