13 dicembre 2004 | Shevchenko vince il Pallone d’Oro

Il 13 dicembre 2004, Andry Shevchenko ricevette in premio il pallone d’oro. Quello fu anche l’anno dello scudetto rossonero.

Shevchenko Pallone d'Oro
Andriy Shevchenko (©Getty Images)

Sono passati esattamente 16 anni dal giorno in cui Shevchenko ricevette il suo primo e unico pallone d’oro. Dopo due anni da terzo posto, Andriy meritò assolutamente quel premio che fece onore a lui ma anche al Milan. Eppure l’anno precedente, il 2003, era stato molto particolare per l’ucraino: ad inizio stagione aveva subito un grave infortunio al menisco e non appena rientrato sembrava non essere più l’attaccante di sempre.

Pochi gol in Serie A da subentrato, ma quando ebbe inizio la Champions League, Sheva dimostrò di essere ancora il talento di una volta. Quell’anno fu lui a portare il Milan sul tetto d’Europa, a Manchester contro la Juventus: un rigore indimenticabile.


Leggi anche:


Ma a Shevchenko, dopo quattro anni al Milan, mancava ancora lo scudetto da vincere. Sorte volle che quell’anno approdasse in rossonero Ricardo Kakà. Il rapporto che si instaurò tra i due è ancora oggi pura storia. La loro intesa fu protagonista della vittoria di quel titolo; uno scudetto che in quell’anno vide come diretta antagonista la Roma di Capello. Dopo la vittoria del campionato arrivò anche quella della Supercoppa Italiana contro la Lazio.

Tre i titoli in una stagione per Andriy Shevchenko e la France Football in quell’anno non ebbe alcun dubbio: il pallone d’oro spettava a lui. Secondi all’ucraino, Deco e Ronaldhino. Oggi, a 16 anni da quell’evento memorabile, l’AC Milan ricorda il pallone d’oro di Sheva così:

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da AC Milan (@acmilan)