Musacchio out per scelta tecnica | Due scenari per gennaio

Calciomercato Milan: Musacchio non convocato per scelta tecnica, addio a gennaio o futuro alla Bonaventura? Le ultime.

Musacchio addio
Mateo Musacchio (©Getty Images)

Nonostante l’emergenza causa infortunio di Kjaer, Pioli ha scelto di non convocare Musacchio per scelta tecnica. L’ex Villarreal è completamente fuori dal progetto, e questa è un’altra dimostrazione inconfutabile. In scadenza di contratto a gennaio, per l’argentino ci sono due possibili scenari per il calciomercato di gennaio, che si aprirà fra poco più di due settimane.

Musacchio ha molto mercato in Spagna: il Siviglia ci pensa da sempre, il Villarreal lo riporterebbe a casa volentieri e, di recente, si è parlato anche di una clamorosa opzione Barcellona. Il Milan, che nel frattempo sta cercando un nuovo difensore centrale (sarebbe ad un buon punto la trattativa per Kabak), sta pensando a come muoversi per mettere a posto questa situazione. Sarebbe un bel colpo piazzarlo a gennaio e fare – anche se minimamente – cassa. Ma la società potrebbe fare anche un altro tipo di valutazione.


Leggi anche:


Calciomercato Milan, Musacchio come Bonaventura

Avete presente le questioni Bonaventura e Biglia? Entrambi erano in scadenza a giugno 2020 e a gennaio ci sono state possibilità di cederli. Invece il Milan ha deciso di trattenerli fino a fine contratto: la società preferisce portarli a scadenza e perdeli a zero piuttosto che fare minusvalenza. Ecco perché, in questi due casi, il club decise di allontanare le offerte, trattenerli e metterli a disposizione per la causa (ed entrambi si sono comportati da professionisti veri fino alla fine). Uno scenario capitato anche ad altri in passato (Montolivo, Abate, Bertolacci, José Mauri).

Ecco, il Milan potrebbe fare esattamente lo stesso con Musacchio: tenerlo in rosa per eventuali emergenze e salutarlo al termine del contratto. Una soluzione che non va esclusa. Certo, se a gennaio dovesse arrivare un nuovo difensore – e perché no, anche due – allora in quel caso la situazione cambia totalmente. Dipende da molti fattori, comunque: in primis, le offerte che eventualmente arriveranno. E se dovesse arrivare davvero la proposta del Barcellona, difficilmente il Milan gli toglierà questa occasione.