Pioli: “Spiace per Ibrahimovic. Leao deve dare di più”

Pioli ha parlato in conferenza stampa da Milanello alla vigilia di Sassuolo-Milan. L’allenatore rossonero carica la squadra per il match in Emilia.

Pioli conferenza stampa Sassuolo Milan
Stefano Pioli (foto acmilan.com)

Il Milan non arriva nella migliore situazione possibile alla trasferta contro il Sassuolo. Infatti, è reduce da due pareggi (contro Parma e Genoa) e ha pesanti assenze per infortunio.

Stefano Pioli non potrà contare su Simon Kjaer, Ismael Bennacer, Zlatan Ibrahimovic e Matteo Gabbia. Se fino a qualche partita fa le cose stavano girando in maniera abbastanza liscia, adesso sono cominciate le difficoltà e i rossoneri devono dare qualcosa in più per fare risultati.


Leggi anche:


Pioli in conferenza stampa pre Sassuolo-Milan

Oggi Pioli parla in conferenza stampa da Milanello a partire dalle ore 11:30. MilanLive riporterà tutte le dichiarazioni del mister alla vigilia di Sassuolo-Milan.

Si parte sul fatto che la squadra sappia andare in gol con più giocatori: “Significa che siamo imprevedibili. Il fatto che i nostri avversari marchino tanti i nostri attaccanti è un plus e ci aiuta a creare altre possibilità. Dobbiamo continuare ad essere pericolosi. Un allenatore è contento quando segnano tanti giocatori“.

Il percorso del Milan: “Sappiamo quello che stiamo facendo, da gennaio ad oggi abbiamo messo in campo prestazioni positive. Il dato interessante è che abbiamo 15 punti in più rispetto all’anno scorso, significa molto per la nostra crescita. Resta un campionato ancora più equilibrato rispetto all’anno scorso“.

L’avversario di domani: “Recuperano giocatori importanti. Sono una squadra da affrontare con grande attenzione. È una squadra di qualità e ben allenata. Dovremo essere attenti e lucidi dal punto di vista tattico. Dovremo affrontarla con rispetto ma consapevoli delle nostre qualità anche se abbiamo assenze importanti“.

L’infortunio di Zlatan Ibrahimovic: “Giornata particolare ieri, pensavamo che Ibra sarebbe tornato almeno in panchina. Andava tutto bene e c’è stato questo intoppo. Dispiace per lui, voleva rientrare e tornerà più forte di prima. Ho delle alternative“.

Rafa Leao e Ante Rebic faticano a segnare: “Non sono preoccupato. Abbiamo fatto un record di gol segnati consecutivi. Non c’è problema nel creare. Abbiamo subito qualche gol di troppo. Dobbiamo lavorare meglio in certe situazioni. È importante mantenere identità di gioco e spirito di squadra“.

Confronto sul mercato con la società: “Il faccia a faccia c’è stato prima delle due partite. Normale parlare di alcune situazioni, visto che il mercato si avvicina. Le strategie sono chiare e l’infortunio di Ibra non le influenza“.

Come migliorare in attacco: “Rebic non ha segnato per bravura del portiere e per sfortuna. Sono soddisfatto di lui, fa movimenti dà profondità. I giudizi sarebbero cambiati col gol al Genoa dopo la bella giocata. Sta bene, ha avuto un piccolo problema mercoledì. Leao è stato fuori tre settimane, mi aspetto più intensità“.

Come affrontare il Sassuolo: “Squadra da affrontare con attenzione e lucidità tecnica. Non ci sono contraccolpi psicologici, sappiamo che possono passare questi momenti con degli infortuni. Ma siamo una squadra con valori importanti e qualità“.

Le condizioni di Rebic: “Col Genoa sostituito per un dolore al piede. Ha fatto un lavoro personalizzato, spero sia pronto nella rifinitura e possa giocare“.

La difesa che prende troppi gol, serve un salto di qualità col Sassuolo: “Mi aspetto il massimo da tutti i miei giocatori. Sarebbe un errore pensare che solo la difesa deve lavorare bene, deve farlo tutta la squadra. Sappiamo perché abbiamo preso i quattro gol. Servivano più intensità e attenzione. Dobbiamo essere più compatti, soprattutto domani con avversari di qualità“.

Serve un vice Ibra? Pioli replica: “Crediamo che se ci sarà la possibilità di migliorare l’organico lo faremo. Dipenderà dalle situazioni che ci saranno“.

Il rendimento di Sandro Tonali: “La sua crescita è continua. È un centrocampista completo, la continuità in campo gli serve per crescere. Ha un potenziale importante, è ancora giovane. Sta mettendo qualità e quantità nelle partite“.

Coperta corta a centrocampo? Pioli commenta: “Abbiamo quattro mediani per giocare a due, siamo coperti. Se ci sarà la possibilità di migliorare con un giocatore di qualità da Milan, la società lo farà“.

Problemi in area avversaria senza Ibrahimovic e incostanza di Leao: “Importante riempire l’area con tanti giocatori, lo stiamo facendo. A volte siamo arrivati in ritardo su certi palloni. Ovviamente proviamo più soluzioni. Ogni giocatore ha le proprie caratteristiche e bisogna giocare bene sulle caratteristiche dei compagni. Prestazioni di Leao non all’altezza come intensità nelle ultime due partite, ma prima dell’infortunio stava facendo bene. Ora deve fare uno sforzo in più, chiaramente con l’infortunio ha perso il ritmo. Deve metterci qualcosa in più mentalmente“.

Si passa a Calhanoglu: “È un leader tecnico della squadra. È intelligente, si sposa con ogni compagno vicino a lui. Nelle ultime partite ci hanno concesso pochi spazi, io vorrei tenerlo più avanti possibile però a volte ci sta che si abbassi per prendere palla. Ho grande stima per lui, è un giocatore intelligente. Deve continuare così, ha qualità per fare dei gol in più”.

Le condizioni di Simon Kjaer: “Sono passati solo 15 giorni dall’infortunio, sta recuperando bene. Vedremo i prossimi giorni, difficilmente ci sarà mercoledì contro la Lazio“.