Cassano, la rivelazione su Leao: “Lo avevano già preso”

L’ex attaccante, in diretta sul canale Twitch di Bobo Vieri, ha fatto una clamorosa rivelazione su Leao prima che arrivasse al Milan. 

Cassano Leao Inter

Rafael Leao è sulla bocca di tutti per la rete che ha riscritto la storia del calcio italiano ed europeo. In un anno pieno di record per il Milan, non potevano mancare quelli individuali: contro il Sassuolo l’attaccante ha segnato il gol più veloce di sempre del nostro paese e di tutto il continente. A livello mondiale, invece, è al terzo posto.

Al Mapei Stadium ha fatto finalmente una prestazione importante, e questo lo aiuterà tantissimo. Il Milan punta forte su di lui, per il presente e per il futuro, ma deve fare un salto di qualità a livello mentale. Dal punto di vista tecnico, invece, nulla da dirgli: è micidiale palla al piede, ha una falcata incredibile e ha una tecnica di base fuori dal comune. Condivide questa visione anche Antonio Cassano, intervenuto nel programma su Twitch di Christian Vieri.


Leggi anche:


Cassano: “L’Inter aveva preso Leao”

Leao Inter
Rafael Leao (©Getty Images)

E proprio in questa occasione, l’ex attaccante di Milan e Inter ha fatto una clamorosa rivelazione. Infatti pare che Leao è stato davvero ad un passo dall’Inter; anzi, addirittura Cassano dice che Ausilio lo aveva praticamente preso. Ecco di seguito quanto rivelato dall’ex calciatore:

“Leao mi piace tantissimo. Prima che il Milan lo prendesse, me lo segnalò Ausilio. Mi disse di andare a vederlo. l’Inter lo aveva praticamente preso”.

Cassano poi si sofferma su un aspetto di Leao che non lo convince ancora a pieno, e cioè il ruolo: “Gioca sull’esterno? Da prima punta? Da seconda punta? Dove? Non lo capisco ancora“. Finora l’attaccante ha fatto vedere il meglio di sé da esterno sinistro, ma in realtà ha inciso parecchio anche da centravanti. Ed è proprio in quel ruolo, in assenza di Ibrahimovic, che contro il Sassuolo ha segnato una rete storica. Che sia finalmente arrivato il momento della svolta? Con buona pace dell’Inter.