Piatek al Genoa, non è chiusa | Milan coinvolto per un motivo

La trattativa per il ritorno di Piatek al Genoa non è ancora chiusa come invece si diceva ieri. Il Milan segue con interesse per un motivo. 

Piatek Genoa
Krzysztof Piatek (Getty Images)

Ieri mattina è circolata la voce di un ritorno al Genoa di Krzysztof Piatek praticamente imminente. “Visite mediche fissate”, avevano riportato diverse fonti. La realtà però sembra un po’ diversa: come scrive Telenord, la trattativa va avanti ma è tutt’altro che chiusa. Ci sono diversi ostacoli da superare, chiaramente di natura economica; lo scoglio principale è lo stipendio dell’attaccante, che si aggira sui 3 milioni.

Enrico Preziosi, numero uno del Genoa, ha ormai fissato l’obiettivo: acquistare un nuovo attaccante. Piatek è uno dei nomi più caldi: ritroverebbe Davide Ballardini, che ha da poco preso il posto di Rolando Maran, che fu l’allenatore che riuscì a metterlo nelle condizioni migliori per fare bene nella stagione 2018-2019 (prima del suo arrivo al Milan per 35 milioni nel calciomercato invernale). A proposito, proprio il Milan è spettatore interessato di questa trattativa, e per un motivo molto chiaro.


Leggi anche:


Milan, Piatek al Genoa libera Scamacca

Il Milan segue con interesse questa trattative per il ritorno di Piatek al Genoa per un semplice motivo: Gianluca Scamacca. Sembra evidente che la ricerca di un nuovo attaccante sia una apertura chiara alla “cessione” dell’attaccante italiano, arrivato l’estate scorsa in prestito dal Sassuolo. Finora ha fatto benissimo, ma è probabile che Preziosi abbia idee diverse. L’acquisto di un centravanti da parte del Genoa potrebbe essere un assist per il Milan nella trattativa per Scamacca, un profilo che piace e non poco a Maldini e Massara. Il Sassuolo però è chiaro: la cifra richiesta al momento è di 20 milioni.