Benevento-Milan 0-2, pagelle e tabellino: Kjaer perfetto, Leao come Ibra

Le pagelle di Benevento-Milan. I rossoneri portano a casa tre punti importanti nonostante l’uomo in meno per quasi tutta la partita.

Benevento Milan pagelle
Leao (foto acmilan.com)

Parte forte il Milan con Rebic che, al quarto d’ora di partita, si conquista il rigore: Kessie lo realizza senza problemi ed è 1-0. Episodio chiave, per questa e per la prossima partita – contro la Juve -, avviene a metà primo tempo: intervento scomposto, ma non cattivo, di Tonali su Improta; l’arbitro Pasqua, dopo un consulto al VAR, lo espelle. Salterà quindi la Juventus. Il Benevento prende coraggio e iniziare a creare qualche occasione: Donnarumma è decisivo su Caprari. Si va negli spogliatoi con il risultato di 1-0.

La ripresa inizia bene per il Milan che, al 54′, trova il raddoppio con un gol pazzesco di Rafael Leao: anticipa il portiere in uscita e da posizione defilata, con un dolce pallonetto, trova la rete. “Alla Ibrahimovic“, come l’hanno definita i telecronisti di Sky Sport. Il Benevento torna a spingere, ma Lapadula deve fare i conti con un Donnarumma ancora splendido. Il Milan conquista tre punti importanti nonostante l’uomo in meno.


Leggi anche:


Benevento-Milan, le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 6,5 – Intervento decisivo nel primo tempo su Caprari. Al 70′ una grande parata su Lapadula.

Calabria 6,5 – Ad inizio partita rischia di mandare in porta Caprari, ma poi non si scompone e torna a fare la sua partita, ordinata e pulita. Certezza (dall’81’ Conti sv).

Kjaer 7 – Un rientro fondamentale il suo e si vede. Posizionamento perfetto, scelte sempre corrette nei tempi e nei modi. L’Ibrahimovic della difesa è tornato! (dall’81’ Kalulu sv).

Romagnoli 6,5 – Ritrova Kjaer, ma il suo apporto è sempre lo stesso: al posto giusto al momento giusto. Sempre.

Dalot 6 – In avanti si vede poco ma compensa con una buonissima partita difensiva. Da uno con le sue qualità però ci si aspetta di più anche in avanti.

Tonali 5 – Un intervento non cattivo ma scomposto. L’errore avviene qualche secondo prima del fallo, quando sbaglia il controllo che lo costringe a rimediare – nel modo sbagliato.

Kessie 6,5 – Segna il primo gol di questo 2021 del Milan, e lo fa con un rigore da far vedere nelle scuole calcio. Poi la partita è la solita, di forza e di intelligenza, soprattutto con l’uomo in meno. Nel finale rischia anche la doppietta ma il palo gli dice no.

Brahim Diaz sv (dal 27′ Krunic 5,5 – In quel ruolo fa fatica, lo ribadiamo ancora. Contro la Lazio aveva fatto benino, qui invece fa un disastro commettendo il fallo da rigore per il Benevento – ma per fortuna Caprari sbaglia. Il bosniaco comunque, nel suo piccolo, si rende utile alla causa con corsa e sacrificio. Sarà titolare contro la Juve).

Calhanoglu 6,5 – Pendolo costante fra centrocampo e attacco, pericolo costante per il Benevento quando porta palla e punta l’avversario. Prende anche un palo pieno.

Leao 7 – Si accende dal nulla, come sempre. Un primo tempo anonimo, inizia la ripresa con una rete da campione assoluto. Inizia poi a fare ciò che sa fare meglio: i compagni gli danno la palla, lui non la perde mai. Con un uomo in meno e un risultato a favore, non c’è cosa migliore che un centravanti possa fare.

Rebic 6 – Si muove tantissimo e si procura il rigore che porta al gol di Kessie (dal 70′ Castillejo 6 – Entra bene in campo con un buon lavoro in fase di non possesso. Bravo anche dal punto di vista tecnico a non buttare via la palla e a gestirla bene).

Il tabellino di Benevento-Milan

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Letizia, Tuia, Glik, Barba; Hetemaj, Schiattarella, Ioniță; Insigne, Caprari; Lapadula. A disp.: Lucatelli, Manfredini; Foulon, Pastina; Basit, Dabo, Del Pinto, Improta, Tello; Di Serio, Moncini, Sau.

All.: F. Inzaghi.

Milan (4-2-3-1): Donnarumma G.; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Dalot; Tonali, Kessie; Díaz, Çalhanoğlu, Rebić; Leão. A disp.: Donnarumma A., Tătăruşanu; Conti, Duarte, Kalulu, Musacchio; Castillejo, Frigerio, Hauge, Krunić; Colombo, Maldini.

All.: Pioli.

Arbitro: Pasqua

Marcatori: 16′ rig. Kessie, 54′ Leao