Infortunio Simakan, è ufficiale! Tempi di recupero lunghi

Conferma ufficiale dell’infortunio al ginocchio di Simakan. E il bollettino è pesante: dovrà stare fuori dai campi per due mesi

Simakan infortunio
Mohamed Simakan (©Getty Images)

Ieri sera sono arrivate smentite sull’infortunio di Mohamed Simakan, ma adesso c’è anche il comunicato ufficiale dello Strasburgo, pubblicato pochi minuti fa. Come si legge sul sito, infatti, il difensore si è sottoposto agli esami ieri dopo aver lasciato in campo all’intervallo nella partita contro il Lens. Il calciatore dovrà sottoporsi ad un’artroscopia e questo lo terrà fuori dai campi per almeno due mesi.

E adesso cosa farà il Milan? Ieri in Francia parlavano di un mese di stop, tempi comunque non troppo lunghi. Invece lo Strasburgo ha fatto sapere che i mesi sono due, e questo cambia molto anche in chiave mercato, inevitabilmente. I rossoneri hanno già un’emergenza interna a causa degli infortuni, acquistare un calciatore non pronto potrebbe essere un autogol. Maldini però lo ha puntato con forza, potrebbe quindi pensare di acquistarlo e lasciarlo in prestito in Francia fino a fine stagione. Potrebbe approfittare della situazione per chiedere uno sconto. Occhio però, perché questa notizia potrebbe non cambiare i piani del Milan e acquistarlo comunque.


Leggi anche:


Simakan si infortuna: Milan e Lipsia, che fate?

Questo tipo di riflessione toccherà anche alle altre squadre interessate. C’è il Lipsia che è fortissimo su questo nome, e potrebbe continuare a trattare. Infatti il club tedesco aveva già intenzione di tenerlo in rosa per altri sei mesi in Francia e portarlo in Germania per sostituire Upamecano, destinato all’addio in estate. Ecco perché la società della Red Bull potrebbe continuare a parlare con lo Strasburgo per questo acquisto.

Ieri in Germania si parlava anche di altri due importanti inserimenti: quello del Borussia Dortmund e del Borussia M’Gladbach (che ha già “rubato” Koné al Milan). Queste ultime due però partono molto dietro rispetto a Milan e Lipsia, che sono sul calciatore da molto più tempo. Vedremo cosa succederà dopo questa brutta notizia per il ragazzo, a cui auguriamo un veloce rientro. E chissà se la sua prossima partita la giocherà ancora in Francia, in Italia o in Germania.