Ibrahimovic risponde: “Nel mio mondo non c’è posto per il razzismo”

Ibrahimovic tramite i social ha respinto le accuse di razzismo dopo la lite con Lukaku nel derby Inter-Milan. Zlatan è netto sull’argomento.

Ibrahimovic Lukaku
Ibrahimovic e Lukaku (Getty Images)

È successo un po’ di tutto nel derby Inter-Milan valido per i Quarti di finale della Coppa Italia 2020/2021. Il giorno dopo a far discutere ancora non è il risultato, bensì la lite tra Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku.

Tra i due sono volate varie parole sgradevoli e si è sfiorata la rissa. I rispettivi compagni di squadra hanno dovuto tenerli a distanza per evitare conseguenze peggiori. Sicuramente è capitato qualcosa che sarebbe stato meglio non vedere, perché ha poco a che fare con lo sport.


Leggi anche:


Ibrahimovic replica alle accuse di razzismo

C’entra poco con lo sport anche il razzismo, cosa della quale è stato ingiustamente accusato Ibrahimovic. Il centravanti del Milan tramite i social ha voluto rispondere in modo chiaro e netto: «Nel mondo di ZLATAN non c’è posto per il RAZZISMO. Siamo tutti della stessa razza – siamo tutti uguali !! Siamo tutti GIOCATORI alcuni meglio di altri».

Zlatan ha anche pubblicato un video nel quale si vedono due bambini con pelle differente corrersi incontro e abbracciarsi, sorridenti e felici di giocare insieme. Un filmato con il quale il numero 11 rossonero ha voluto ulteriormente respingere al mittente ogni accusa di essere razzista.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Zlatan Ibrahimović (@iamzlatanibrahimovic)