Vina trionfa in Libertadores | Il Milan lo “prenota” per giugno?

Nel successo del Palmeiras in Coppa Libertadores c’è anche lo zampino del terzino uruguayano Matias Vina.

Vina Milan a giugno
Matias Viña (©Getty Images)

Nella notte sudamericana il Palmeiras ha trionfato nella finalissima della Coppa Libertadores, l’equivalente oltreoceano della nostra Champions League.

Grande vittoria per i verdi di Rio de Janeiro, che hanno sconfitto allo stadio Maracanà i rivali del Santos per 1-0.

Rete decisiva segnata da Breno nei tempi di recupero. Ma c’è un altro calciatore del Palmeiras su cui da tempo si sono posati gli occhi degli scout milanisti.


Leggi anche:


Vina, numeri da Champions: il Milan lo tiene in caldo

Il giocatore in questione è Matias Vina, terzino sinistro di nazionalità uruguayana e titolarissimo del Palmeiras da ormai un anno circa.

Il classe ’97 è stato uno dei trascinatori della formazione brasiliana sino alla finalissima vinta ieri. I suoi numeri in Libertadores dicono tutto.

12 presenze nella competizione, due reti decisive e tre assist. Splendido il gol segnato in inserimento contro il River Plate in semifinale.

Vina è dunque uomo per le grandi occasioni, a dispetto del fisico piuttosto brevilineo. Il laterale mancino ha tecnica, buon piede e grinta da vendere.

Gli osservatori del Milan erano già convinti da tempo, tant’è che il club ha sondato di recente il terreno con il Palmeiras per acquistarlo nella sessione di gennaio. Ma mancano i tempi tecnici per affondare il colpo.

Non da escludere che il Milan possa averlo bloccato per l’estate 2021, visto che l’acquisto di un vice-Theo Hernandez appare a dir poco necessario.

L’unico cruccio è la valutazione del cartellino a rialzo. Vina fino a qualche settimana fa poteva essere ingaggiato per 5-6 milioni di euro massimo, oggi dopo il successo della coppa ne vale almeno il doppio.