Rinnovo Donnarumma, Raiola insiste: due nodi da sciogliere

Le ultime sulle operazioni per il rinnovo di Gianluigi Donnarumma, che il Milan vorrebbe blindare a brevissimo.

Donnarumma Raiola rinnovo
Gigio Donnarumma (©Getty Images)

Oggi termina ufficialmente il calciomercato invernale 2021, con il Milan che risulterà a prescindere una delle società più attive e abili, sia in entrata che in uscita.

Da domani la priorità di Maldini e compagnia riguarderà i rinnovi. In particolare quello ancora complicato di Gianluigi Donnarumma.

Stiamo parlando, ma abbiamo congelato tutto per il mercato” – ha detto lo stesso Paolo Maldini giorni fa riguardo alle trattative per il prolungamento del fortissimo portiere rossonero.


Leggi anche:


Ingaggio e clausola: il Milan lavora per accontentare Donnarumma

Secondo gli aggiornamenti del Corriere della Sera sono ancora due i nodi da sciogliere per giungere alla fumata bianca tra il Milan e Gigio Donnarumma.

Il primo riguarda certamente la proposta di ingaggio. Donnarumma attualmente percepisce 6 milioni netti a stagione e il nuovo contratto dovrà essere a rialzo.

Il Milan ha messo sul piatto circa 7,5 milioni più bonus facilmente raggiungibili. Mino Raiola, noto e vulcanico agente del portiere, ne pretende 10.

Cifre molto alte, ma i rossoneri contano di accordarsi arrivano a metà strada il più presto possibile.

Il Corriere dello Sport parla invece del cruccio riguardante la clausola rescissoria che Raiola stesso vorrebbe inserire all’interno del nuovo accordo.

Il Milan è totalmente contrario con l’inserimento di tale postilla, per evitare di essere schiavo delle manovre del procuratore italo-olandese.

Ciò che conta è la piena volontà di Donnarumma di restare a lungo al Milan e vincere titoli con questa maglia. Filtra dunque ottimismo, anche se le prossime saranno settimane molto calde ed impegnative sui tavoli di Casa Milan.