Capello: “Che emozione tornare! La squadra è felice quando si allena”

Fabio Capello, dopo la visita a sorpresa a Milanello, è stato intervistato ai microfoni di Sky Sport. Ecco le dichiarazioni dell’ex tecnico 

Capello intervista Milanello
Fabio Capello e Paolo Maldini a Milanello (acmilan.com)

Fabio Capello, ex giocatore e allenatore rossonero, oggi ha fatto visita a Milanello durante la sessione d’allenamento dei ragazzi. Belle parole quelle dell’ex tecnico dopo aver passato del tempo insieme ai giocatori, ma anche a Pioli, Maldini e Massara.


Leggi anche:


Solo tanti complimenti ed elogi da parte di Fabio Capello per il Milan ai microfoni di Sky Sport. Questa l’intervista:

Sull’esperienza di tornare a Milanello: “È stata una grande emozione rivivere quest’atmosfera, sentire l’allenatore richiamare i giocatori, al grande impegno, la velocità, le correzioni. Bellissimo! Mi ha fatto ritornare in un altro periodo”. 

Sull’atteggiamento dei rossoneri in allenamento: ”C’è grande partecipazione, con grande gioia. E questa è una cosa bella da vedere perchè lavorano con molta intensità e con molta felicità. E quando fai questo rendi sicuramente di più. La convinzione di essere primi dà forza e fa fare tutto con molta più determinazione”. 

Sul metodo di allenamento del Milan: “Un modo di lavorare moderno, diverso. Ci sono delle cose che facevamo anche noi nel nostro periodo, ma adesso con più velocità, attenzione. Però il calcio è sempre fatto dal valore dei singoli, quindi quelli bravi tecnicamente fan la differenza. Puoi preparare tutti gli schemi possibili, però se poi sbagli davanti la porta o nell’ultimo passaggio tutto il lavoro va a farsi friggere”.

Sul mercato del Milan: “Una squadra forte si costruisce se si comprende il calcio. La base di tutto è capire la professionalità e la forza dei giocatori, soprattutto quando vai ad acquisire dei giovani. Comprare tanto per comprare non serve a nulla. L’intelligenza di Paolo, Massara e Pioli è stata capire cosa servisse alla squadra, meritano tutti e tre i miei complimenti. Nel mercato non hanno sbagliato niente”.

Sull’incontro con Ibrahimovic:Mi ha detto: ‘Io ho imparato, lei mi ha insegnato, adesso io insegno'”.