Champions League 2024, cambia il format: come sarà e regole

UEFA ed ECA stanno studiando un nuovo format per la Champions League a partire dal 2024 con diverse novità.

Milan Champions League (1)
Milan vince la Champions League 2007 (© Getty Images)

L’obiettivo dichiarato del Milan è quello di tornare in Champions League, ma dal 2024 la coppa dei campioni potrebbe assumere un nuovo volto. UEFA ed ECA (Associazione europea dei club di calcio) infatti stanno studiando un nuovo modo di intendere e vivere la più prestigiosa competizione di calcio del vecchio continente.

Dopo la nascita della UEFA Conference League, che partirà la prossima stagione con una rappresentate italiana, il massimo organismo europeo vorrebbe mettere in cantina l’attuale format e proporre una competizione più appetibile per TV e sponsor.


Leggi anche:


Come cambia la Champions League

La UEFA ritiene l’attuale Champions League troppo anacronistica e non al passo coi tempi. L’idea è quindi di aumentare il numero di gare per ottenere più soldi da TV e sponsor. Ma non solo, stando al tabloid inglese Times le squadre potrebbero passare da 32 a 36, ma questo nodo sarà sciolto solo in seguito.

Il nuovo format prevederebbe l’abolizione dei gironi da 4 in favore di un girone unico dove le compagini giocano dieci partite con avversari diversi, 5 in casa e 5 in trasferta, e al termine delle quali viene stilata una classifica perpetua.

Le prime sedici si affronteranno nella fase eliminatoria, mentre dalla diciassettesima alla ventiquattresima posizione si retrocederebbe in Europa League.

Muterebbe anche l’ingresso automatico per la Champions League dell’anno seguente: Non più solo la vincitrice verrebbe promossa in automatico, bensì tutte e quattro le semifinaliste verrebbero iscritte d’ufficio alla seguente rassegna.

Un format che ricalca la NFL di football americano, una delle leghe più ricche del mondo.